Earth Day 2012: 42ma edizione della Giornata della Terra

gior terraPer la 42ma edizione della Giornata della Terra, l’Earth Day Network ha messo insieme oltre 980 milioni di “azioni verdi”, o “azioni del buon senso”, che partono da piccoli gesti come cambiare le vecchie lampadine o usare shopper di tela e saranno presentate ai capi di Stato in occasione della Conferenza Rio+20 che si terrà a giugno a Rio de Janerio.

L’Earth Day, che domenica coinvolgerà 175 Paesi, chiede un futuro sostenibile per il pianeta ed energie rinnovabili per tutti, in un mondo in cui oltre un miliardo e mezzo di persone vive senza elettricità, un miliardo non ha ancora accesso all’acqua potabile e le catastrofi naturali sembrano in continuo aumento. E se, stando a un’indagine del Mit Sloan, i due terzi delle imprese mondiali hanno aumentato gli investimenti in sostenibilità negli ultimi tre anni, per imprimere una svolta c’è bisogno del contributo di tutti. Per questo lo slogan del 2012 è “mobilitiamo il pianeta” e la campagna punta a raggiungere un miliardo di “azioni verdi” prima di Rio+20.

In Italia la Giornata sarà celebrata al Palapartenope di Napoli in un concerto a km zero 1 (in diretta streaming su Repubblica.it) e a impatto zero grazie alla compensazione delle emissioni di Co2. Ma la mobilitazione coinvolgerà l’intera penisola. Gli scout lanceranno la campagna ‘teniamo puliti i nostri parchi’, a Roma sul Tevere ci sarà Marevivo con ‘Una sola terra, una sola acqua’ e a Milano si girerà in skateboard e t-shirt verde. Il Bioparco della capitale promuoverà il progetto “Adotta un Animale”, mentre Gardaland insieme a Coca-Cola donerà un libro per bimbi sul riciclo.

Il sito ufficiale Earth Day Italia
2

L’alimentazione è uno degli aspetti chiave della sostenibilità. E le iniziative sull’argomento sono tante anche in Italia. Il Barilla Center for Food & Nutrition consentirà di scaricare gratis sul sito www.barillacfn.com il libro Eating Planet 2012, che dal 26 aprile sarà disponibile in libreria e in formato ebook sui principali siti di ecommerce. All’interno, i contributi di esperti internazionali tra cui Mario Monti (all’epoca presidente della Bocconi), Raj Patel, Shimon Peres, Carlo Petrini e Vandana Shiva.

Sempre in tema alimentare, il progetto Nourishing the Planet di Worldwatch promuoverà 15 innovazioni nell’agricoltura per proteggere il pianeta, mentre le direttrici esecutive del Programma alimentare mondiale dell’Onu e di UN Women dedicheranno la giornata alle donne costrette a saltare i pasti perché non hanno la legna per cucinare.

Nel nostro Paese sono state raccolte 382 “azioni del buon senso”. La maggior parte delle proposte riguardano gli stili di vita (45%) seguiti dal riciclo (20%). La sfida ovviamente è ancora aperta. L’obiettivo è dimostrare che cambiare è possibile ed è possibile proprio partendo dalla quotidianità di ognuno di noi. La sfida è lanciata.

Fonte:www.repubblica.it

Commenti da Facebook

Ti potrebbe interessare anche:

Aspettando Rio+20
Perché salvare la Terra è un buon affare