Acqua per innovare

Innovare significa non solo fare al meglio il proprio lavoro e utilizzare le tecnologie al servizio della comunità, ma significa anche investire le risorse per far crescere in maniera consapevole e sostenibile le nuove generazioni

di Leonardo Bianchi

Innovare, sperimentare e progettare il futuro della città. Questo il mantra che lo staff di Gruppo CAP pare ripetersi ogni mattina. Per il gestore del servizio idrico integrato della Città Metropolitana di Milano fare innovazione è, oggi più che mai, parte integrante dell’attività quotidiana. E non a caso, quest’anno CAP si è aggiudicata “Il Premio Assoluto Top Utility 2017“, la ricerca che analizza le performance delle utility pubbliche e private italiane attive nei settori di gas, elettricità, acqua e rifiuti.

Premiazione-20_1160x310

Il 2016 è stato un anno ricco di novità, di progetti consolidati e di visioni pionieristiche che si sono concretizzate. Ma d’altra parte, il suo presidente Alessandro Russo, ci aveva avvisati: «La sfida di oggi è nella sostenibilità, attraverso due parole d’ordine: efficienza energetica e tutela ambientale. A questa sfida noi abbiamo risposto con CAP21, cioè 21 impegni concreti di sostenibilità che ci vedranno impegnati nei prossimi 5 anni».

Non solo parole, ma anche fatti. A partire dal Piano degli investimenti: 600 milioni di euro per il prossimo quinquennio al fine di migliorare la qualità della vita e soddisfare le esigenze degli oltre due milioni e mezzo di soci che sono i cittadini dei territori serviti. Molti gli impegni dello scorso 2016 in cui CAP ha spinto l’acceleratore riuscendo a produrre ricchezza e innovazione dalle acque di scarto, ma oggi, che è una giornata di festa per l’acqua, vogliamo parlare di una delle attività del Gruppo che maggiormente ci sta a cuore: Valori in campo.

Valori in campo
Sette società sportive e più di 9.000 ragazzi. Questi due dei numeri più importanti del progetto Valori in campo col quale Gruppo CAP ha avviato numerose attività di sponsorizzazione che abbracciano il mondo sportivo, andando dal basket, al calcio, passando attraverso il rugby e la pallavolo. BioEcoGeo_Valoricampo
Le prime squadre e le squadre giovanili coinvolte finora sono: Cernusco Rugby, ASD Rugby Saints Abbiategrasso, Geas Basket, Giana Erminio, GSO Villa Cortese Volley, Rugby Parabiago e Olimpia Milano.
«Oggi, ancora più che in passato, le aziende pubbliche come la nostra sono chiamate a condividere il valore generato sul territorio e promuovere la crescita sana e sostenibile delle comunità in cui operano» afferma Alessandro Russo, Presidente del Gruppo CAP. «Tra l’altro, nello sport come in qualsiasi ambito della quotidianità, si può fare molto per orientare il nostro stile di vita a scelte più responsabili anche nei confronti dell’ambiente».
Ecco perché fornire case dell’acqua nei comuni coinvolti per incentivare i ragazzi a bere l’acqua del rubinetto e realizzare pozzi di prima falda per irrigare i centri sportivi senza sprecare acqua potabile. Le sponsorizzazioni partite a settembre prevedono, tra le iniziative, la condivisione di una Carta dei Valori, l’avvio di progetti scolastici per diffondere una cultura sportiva responsabile nelle scuole del territorio, campi estivi e iniziative a favore di ragazzi diversamente abili. Infine CAP stanzierà una serie di Borse per lo Sport in modo da coinvolgere il maggior numero possibile di ragazzi nell’attività sportiva.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 4 =