Arredare e vivere in modo ecologico

Una vita che sia green e realmente ecologica non presuppone solo una grande attenzione allo smaltimento dei rifiuti pesanti, alla raccolta differenziata e al rispetto degli spazi verdi che ci circondano: spesso, infatti, chi si professa attento all’ecologia poi inciampa giusto nell’aspetto più importante di un’esistenza attenta alle esigenze dell’ambiente, ovvero la propria casa. Da questo punto di vista, gli elettrodomestici rappresentano spesso il motivo principale di una serie di abitudini non consone al rispetto del pianeta: perché consumano risorse idriche, perché sprecano energia elettrica, e perché non sono ottimizzati per un funzionamento eco-friendly. In tal senso la priorità è arredare casa scegliendo elettrodomestici di ultima generazione e green, così da fare un favore all’ambiente e al tempo stesso risparmiare sui consumi.

BioEcoGeo_frigoriferiù


Arredare casa evitando gli elettrodomestici inutili
Quando arredate o ristrutturate casa, il primo consiglio per vivere in modo ecologico è acquistare solo gli elettrodomestici indispensabili. Il motivo? Gli elettrodomestici inutili non solo non vengono quasi mai utilizzati, ma finiscono anche per diventare un rifiuto dall’altissimo impatto ambientale, oltre che ovviamente un evitabile spreco economico. Tra l’altro, evitare di acquistarli sin da subito non vi impedirà di farlo in seguito, nel caso ne sentiste realmente il bisogno. Per queste ragioni, cercate sempre di limitare la spesa relativa agli elettrodomestici: vedrete che avrete una casa più rispettosa dell’ambiente che vi circonda, e libera da cianfrusaglie che potrebbero solo farvi pentire del loro acquisto.

 

Cambiare frigo: l’elettrodomestico che consuma di più
Fra gli elettrodomestici responsabili dei maggiori danni ambientali e degli sprechi economici più elevati in casa, troviamo il frigorifero: l’unico a rimanere collegato alla corrente 24 ore su 24. Per questo motivo, uno dei modi migliori per arredare l’abitazione e vivere in modo ecologico è cambiare il frigo sostituendolo con un elettrodomestico progettato per il risparmio energetico. Ad esempio, su e-commerce specializzati come Monclick potrete trovare un’ampia scelta di frigoriferi, tra cui anche quelli eco-sostenibili, a costi davvero accessibili: un aspetto fondamentale, soprattutto perché parliamo di un elettrodomestico spesso molto costoso. Inoltre, cambiando il frigo potrete finalmente portarvi a casa un elettrodomestico dotato di etichetta energetica rispettosa dell’ambiente (da A+ a A+++): in questo modo avrete la certezza che la tecnologia di raffreddamento e di mantenimento delle temperature avvenga nel pieno rispetto della natura, e ovviamente della vostra bolletta.

 

Ridurre l’uso dei condizionatori
L’aria condizionata rappresenta una delle abitudini sulle quali intervenire con maggiore celerità: l’abuso dei condizionatori, infatti, provoca innanzitutto gravi danni all’ambiente, per via delle emissioni nocive nell’atmosfera e del consumo eccessivo di energia elettrica. Questo significa anche che impostare temperature troppo alte o troppo basse, oltre a far male all’ambiente, fa male anche alle vostre tasche: la bolletta energetica, infatti, non mente mai e non lascia scampo a chi non sa regolarsi. Infine, è bene che sappiate che l’aria condizionata danneggia anche la vostra salute: l’uso eccessivo può infatti provocare patologie quali bronchiti, mal di schiena, lombalgia, dolori ai muscoli e alle articolazioni, ma di testa, torcicollo, mal di gola e persino tracheiti. Il tutto a causa dei getti freddi e della brusca escursione termica.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 4 =