Blackfriars Bridge il ponte con il più grande impianto fotovoltaico al mondo

Dopo quasi cinque anni di lavoro Network Rail ha inaugurato il più grande impianto fotovoltaico al mondo sul ponte Blackfriars Bridge che attraversa il Tamigi

Il tetto del ponte Blackfriars Bridge, nell’ambito di un progetto con la società Solarcentury, è stato coperto con 4.400 pannelli fotovoltaici per fornire oltre la metà dell’energia elettrica necessaria alla stazione Blackfriars di Londra. L’impianto solare di circa 6000 mq è di fatto il più grande al mondo.

First Capital Connect che gestisce Blackfriars punta con i pannelli fotovoltaici a tagliare le emissioni di CO2 delle stazioni da circa 511 tonnellate l’anno, riducendo ulteriormente l’impronta delle sue linee ferroviarie a sud-est dell’Inghilterra.

Ha detto David Statham amministratore delegato di First Capital Connect:

Questo tetto offre ai nostri passeggeri un viaggio ancora più sostenibile trasformando la nostra stazione in un punto di riferimento iconico e visibile per chilometri lungo il Tamigi.

Il progetto è stato uno dei più complessi fino ad oggi per la Solarcentury che ha installato i pannelli a fasi nel corso degli ultimi due anni fermandosi per minimizzare l’impatto sulla stazione durante i Giochi Olimpici del 2012. Il ponte perciò fungerà anche da una pubblicità importante per gli sforzi di Londra nel diventare una città sostenibile.

Frans van den Heuvel amministratore delegato di Solarcentury ha detto:

Il nostro lavoro a Blackfriars dimostra i due principali vantaggi di energia solare: in primo luogo può essere integrato per creare una splendida aggiunta al profilo di Londra; secondo: può essere integrato nel più complesso progetto di ingegneria. Siamo fiduciosi nel fatto che i futuri grandi progetti infrastrutturali possono e potranno beneficiare di solare.

Fonte: The Guardian



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 15 =