A Catia Bastioli il Dottorato ad honorem dell’Alma Mater

L’Università di Bologna conferisce il dottorato in Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali all’imprenditrice italiana, scienziata e chimica di grande rilievo, Catia Bastioli, Amministratrice Delegata di Novamont SpA e Presidente di Terna SpA.

Oggi, alle 16.30, nell’Aula Magna dell’Università di Bologna si è svolt la Cerimonia di conferimento del Dottorato di Ricerca ad honorem in Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali all’imprenditrice Catia Bastioli, chimica, scienziata e Amministratrice Delegata di Novamont SpA e Presidente di Terna SpA.

Erano presenti il Rettore Francesco Ubertini e il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali Alberto Montanari. A seguire sono stati consegnati i diplomi di emeritato ai professori: Lorenzo Gennaro Bianconi, Giovanni Brizzi, Massimo Derenzini, Giovanni Geraci, Sandro Grilli, Bruno Marano, Paola Monari, Arrigo Pareschi, Ugo Reggiani.

Catia Bastioli, Amministratrice Delegata Novamont

Catia Bastioli, Amministratrice Delegata Novamont

L’Ateneo ha deciso di conferire il Dottorato ad honorem in Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali a Catia Bastioli perché figura scientifica e industriale di primo livello europeo e internazionale, promotrice di importanti iniziative industriali, nell’ambito della chimica, dei materiali e della Bioeconomia, con la capacità di coniugare la forza della cultura e della formazione con quella dell’applicazione tecnologica.
Nel corso della sua attività lavorativa, la dott.ssa Bastioli ha infatti sempre trovato soluzioni valide che hanno avuto un forte impatto sulla vita quotidiana, intuendo nuove opportunità di mercato emergenti nella scienza e tecnologia dei materiali e della Bioeconomia.

Ha iniziato la sua carriera lavorando come ricercatrice presso l’Istituto Donegani (Novara) nel campo della chimica, della scienza dei materiali, della sostenibilità ambientale e delle materie prime rinnovabili, divenendo presto direttore tecnico di Novamont, azienda che produce materie plastiche biodegradabili e compostabili da biomasse non alimentari, di cui oggi è Amministratrice Delegata.

La dott.ssa Bastioli ha assunto, nel corso della sua carriera, importanti ruoli nell’ambito della ricerca, produzione e commercializzazione di nuovi materiali ecosostenibili avviando nuove aziende, fra le quali: Mater-Biopolymer S.p.A. – Patrica (Fr) della quale è Presidente, azienda avviata dalla conversione di un impianto di produzione di polietilene tereftalato chiuso nel primo impianto in Italia, con tecnologie in linea continua per la produzione di biopoliesteri; Mater-Biotech S.p.A, Bottrighe (Adria), della quale è Amministratrice Delegata, che rappresenta il primo impianto industriale al mondo per la produzione di bio-Butandiolo (BDO) da fonti rinnovabili attraverso processi fermentativi Matrìca S.p.A.; Porto Torres della quale è CEO, nata da una JV con ENI Versalis diretta alla riconversione di un sito chimico deindustrializzato di Porto Torres, in una bioraffineria integrata nel territorio per la produzione di biointermedi innovativi da fonti rinnovabili.
In tutte queste realtà industriali, Catia Bastioli ha curato l’ideazione di nuovi materiali, dalla ricerca scientifica di base fino alla loro produzione in impianti realizzati ad hoc, rafforzando il ruolo leader dell’Italia nella produzione di materiali biodegradabili e ottenuti da fonti rinnovabili.

Tanti i riconoscimenti ottenuti dalla dott.ssa Bastioli, come la Laurea honoris causa in Chimica Industriale, conferitale dall’Università degli Studi di Genova nel 2008, la Laurea Honoris Causa in Ingegneria dei Materiali da parte dell’Università degli Studi di Palermo nel 2016 e la Laurea Honoris Causa in Economia Aziendale conferitale dall’Università degli Studi di Foggia nel 2018. Nominata Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano (2013) e Cavaliere Del Lavoro da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella (2017).

Instancabile promotrice di nuove iniziative industriali, nell’ambito della chimica e dei materiali, Catia Bastioli ha sempre puntato sulla sostenibilità ambientale ed economica, coniugando ricerca, industrializzazione, occupazione e ambiente.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + sette =