Chiodi vegetali. Cosa sono?

Piante erbacee abbinate a microorganismi del terreno per ripulire i suoli da sostanze inquinanti e combattere frane e erosioni. Questa la missione dei tre giovani fondatori di Bio Soil Expert

BioEcoGeo_Bio-Soil-Expert
I pesticidi contaminano il 63,9% dei laghi e dei fiumi italiani e più di un terzo delle falde acquifere, anche profonde. A dare l’allarme è stato il rapporto sullo stato di contaminazione delle acque presentato poco meno di un mese fa da Ispra (Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale) e che fa riferimento al biennio 2013-2014.
Sotto accusa soprattutto erbicidi, ma anche fungicidi e insetticidi.  A mettere in pericolo i suoli delle nostre regioni però, non sono solo inquinanti ma anche frane e smottamenti.

Una soluzione per entrambi questi problemi viene dalla trentina Bio Soil Expert, nata nel 2011 dopo aver vinto il Premio D2T Start Cup di Trentino Sviluppo e essersi classificata al primo posto al concorso di AGRIstart Up l’anno successivo.
Bio Soil Expert si è aggiudicata questi premi grazie alla creazione di un sistema biologico che unisce piante erbacee e microorganismi del terreno dando vita a un prodotto in grado di ripulire i suoli da sostanze inquinanti e prevenire il rischio di frane e erosioni. La loro attività, com’è facile intuire, oltre ad avere un forte carattere innovativo è anche di grande attualità. In ogni stagione e in ogni momento dell’anno.
«Ci occupiamo di fitobonifica dal 2012 ma è solo dal 2014 che commercializziamo il nostro prodotto» ci racconta Alberto Ferraresi, co-fondatore di Bio Soil Expert insieme a Paolo Campostrini ed Andrea Zerminiani.
«I due anni di ricerca sono stati intensi ma anche frustranti perché non vedevamo l’ora di confrontarci con il mercato e presentare la nostra soluzione. In quella fase, stare in un incubatore (Progetto Manifattura, nda) ci è stato di grande aiuto. Ora però l’attività è avviata e  riceviamo richieste che vanno ben oltre che la regione trentina, raggiungendo il Veneto, l’Emilia Romagna e la Lombardia. L’obiettivo su cui stiamo lavorando è quello di coprire, a breve, tutto il territorio nazionale con la nostra forza commerciale».
I prodotti di Bio Soil sono sia per privati (imprese agricole, consorzi di bonifica o consorzi agrari) che per enti pubblici che puntano a una soluzione 100% bio.  «Grazie ai nostri prodotti gli agricoltori possono ad esempio, allinearsi con quanto indicato nel Piano d’azione nazionale sull’uso sostenibile degli agrofarmaci preservando la qualità dei suoli e delle acque».

Due quindi i prodotti da tenere sotto controllo se vi occupate di agricoltura o se avete l’onere e l’onore di prendervi cura del territorio del vostro comune: Agri-BioBed®, filtrante biologico che sfrutta peculiari capacità di piante e microrganismi per la degradazione, il confinamento e l’evaporazione di residui fitosanitari e metalli pesanti presenti nelle acque reflue e i cosidetti Chiodi Vegetali, piante dalle lunghe e poderose radici che “imbrigliano il terreno” fungendo da barriera contro frane, erosioni e smottamenti.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 4 =