COP 22: al via la conferenza ONU sul clima a Marrakech

Si aprono oggi a Marrakech (Marocco) i lavori della XXII Conferenza delle Parti (COP22) dell’UNFCCC. Una conferenza fondamentale in quanto la prima dopo lo storico Accordo raggiunto lo scorso dicembre a Parigi ed entrato in vigore venerdì 4 novembre. Ciò significa che già alla COP22 si terrà la prima sessione negoziale (CMA1) che lavorerà alla definizione dei dettagli di implementazione dell’Accordo.
cop22

Patricia Espinosa, Segretaria UNFCCC, da Rabat aggiunge gli ultimi particolari: «Cento paesi dei 197 presenti a Marrakech hanno formalmente siglato l’Accordo di Parigi, un segnale positivo». Il 15 novembre a Marrakech dovranno tutti ritrovarsi attorno ad un tavolo per tracciare per la prima volta insieme la strategia attuativa di quel piano studiato l’anno scorso in Francia. Sarà l’evento clou della conferenza. «Marrakech darà l’opportunità anche ai paesi in via di sviluppo di presentare la road map per il raggiungimento dello scopo – dice ancora Espinosa -. Ma sarà anche un gigantesco contenitore di tutte le iniziative pubbliche e private utili per incrementare la battaglia contro il riscaldamento climatico».
Dal summit in Marocco, tra l’altro, dovrà uscire un percorso chiaro per lo stanziamento di 100 miliardi di dollari l’anno, fino al 2010, a sostegno dell’azione climatica nei paesi in via di sviluppo. Secondo le stime Onu servono dai 5 ai 7 mila miliardi annui per raggiungere un modello di sviluppo sostenibile. «È urgente passare a una fase di basse emissioni e di resilienza climatica» ha più volte sottolineato il Segretario Generale Ban Ki-moon.
Quel vertice di Parigi ha fissato le grandi linee per passare a uno sviluppo economico meno inquinante. Ora tocca a Marrakech pensare a come metterlo in opera.

Quest’anno seguiremo l’evento grazie ai nostri amici di Italian Climate Network Onlus che, anche in questa occasione, saranno presenti come organizzazione observer.
#staytuned



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × uno =