Da Erin Brockovich ad Anna Magri, donne a confronto per le battaglie ambientali

Da Erin Brockovich ad Anna Magri. Dalla California alla Terra dei Fuochi, da Casale Monferrato a Chiaiano. Le donne e le battaglie ambientali ne hanno fatta di strada.  Di questo lungo percorso se ne parlerà venerdì 24 Marzo alle ore 10 nella Sala Giunta del Comune di Napoli nella tavola rotonda dal titolo Ambiente Donna – Le Battaglie Ambientali al Femminile. 

Ambiente Donna

Nell’ambito del ciclo di iniziative dell’edizione 2017 di Marzo Donna – Una Rete di opportunità la cooperativa sociale Sepofà terrà la tavola rotonda “Ambiente Donna” incentrata sul ruolo della donna nelle battaglie ambientali del nostro territorio.

Anche quest’anno l’Assessorato alle Pari Opportunità del  Comune di Napoli ha promosso e organizzato, in collaborazione con associazioni, enti e ordini professionali, Marzo Donna, la kermesse di incontri, eventi, mostre e film dedicati alla tutela delle pari opportunità.

Tra questi, Ambiente Donna è l’occasione per confrontarsi con il coraggio e la tenacia di donne impegnate a vario titolo in battaglie ambientali.

Ci saranno innanzitutto donne delle Istituzioni: Daniela VillaniAssessore alla Qualità della Vita e alle Pari Opportunità, ma soprattutto militante ed attivista sociale da sempre impegnata in prima fila nei Movimenti contro la privatizzazione dell’acqua e la Terra dei Fuochi;  Paola Nugnes, Senatrice napoletana, architetto ambientale e attivista; Eleonora De Majo, consigliera comunale, attivista nei comitati campani.

Prendendo spunto dalla storia di Erin Brockovich, conosciuta da tutti con il volto di Julia Roberts nell’omonimo film, ma soprattutto nota per la causa intentata contro la Pacific Gas & Electric nel 1993 per la contaminazione con cromo esavalente delle acque della città di Hinkley in California per oltre 30 anni, abbiamo deciso di portare la testimonianza della tenacia, della competenza  e delle difficoltà di diverse donne che si spendono tutti i giorni per analoghe battaglie ambientali.

Interverrà Stefania Divertito, giornalista e scrittrice specializzata in tematiche green, autrice del docu-film “AsbeSchool. Stop amianto a scuola” che verrà presentato in anteprima alla Camera dei Deputati il 27 marzo p.v., promosso su scala nazionale  proprio dalla coop. Sepofà.

Porteranno la loro testimonianza donne provenienti dal mondo delle associazioni e dell’attivismo: Giuliana Busto, presidente di AFEVA (Associazione di Familiari e Vittime dell’Amianto) simbolo di Casale Monferrato e del processo contro l’Eternit darà la sua testimonianza attraverso un contributo video; Anna Magri, dell’associazione Noi Genitori di Tutti, mamma di Riccardo, a due anni vittima della Terra dei fuochi; Marianna Ciano, di Salute Ambiente Vesuvio, impegnata nella lotta per la Terra dei fuochi vesuviana.

A moderare l’incontro di venerdì sarà Deborah Divertito, socia della cooperativa sociale Sepofà e collaboratrice di BioEcoGeo.



Roberto Malfatti

Roberto Malfatti, sociologo, appassionato di fotografia, rockettaro quanto basta. Da sempre combattente e studioso delle tematiche ambientali. Tra i fondatori della rete Napoli Est Brucia che rivendica il risanamento del territorio di Napoli Est dall'inquinamento selvaggio delle raffinerie.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − otto =