Erri De Luca: assolto

È arrivata la sentenza per Erri De Luca: assolto al processo per l’istigazione al sabotaggio della Tav perchè il fatto non sussiste.

erri
Lo scrittore era stato accusato di istigazione a delinquere per essersi espresso a favore dei sabotaggi contro la linea ferroviaria ad alta velocità tra Torino e Lione in un’intervista all’Huffington Post nel 2013.
Il Pm aveva chiesto una condanna di otto mesi di reclusione.
Ma oggi il giudice Immacolata Iadeluca, chiude i due anni di processo con affermando che il “fatto non sussiste”. La sentenza è stata accolta dagli applausi dei numerosi No Tav presenti in tribunale a Torino.
L’autore accoglie la sentenza con serenità «Ora mi sento un cittadino qualunque, ma la Val di Susa resta una questione che mi riguarda».
Per contro, l’avvocato della Ltf, società che gestisce la linea No Tav, incassa la decisione del tribunale ma sottolinea: «Nei momenti di tensione sociale ci sono limiti che soprattutto gli intellettuali dovrebbero rispettare»
Gianluca Vitale, avvocato di De Luca, conclude invece con una speranza per la libertà d’espressione: «Questa sentenza riporta le cose al posto giusto e dimostra che non avremmo dovuto essere qui. Mi auguro che la Procura e la Digos di Torino capiscano che c’è un limite anche all’attività di repressione. La libertà di pensiero deve essere tale in Valle di Susa come nel resto del Paese».



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 5 =