Fiori in festa

P1080464

Apre oggi, al Parco Muzeon di Mosca, l’Esposizione Internazionale dei Fiori, che, fino al 10 luglio, allieterà occhi e cuore dei visitatori. Come ogni anno, dal 2012, colori e profumi faranno da padroni assoluti, sarà una vera e propria vacanza nella città, per professionisti del settore ma anche per semplici turisti e amanti del bello. Nel parco ci si potrà ritrovare magicamente in uno degli angoli più belli e suggestivi della Russia, se non d’Europa. Come parte della “settimana della Moda” del paesaggio, le stradine del Muzeon accoglieranno i migliori designer e fioristi del mondo, in particolare di Russia, Gran Bretagna, Olanda, Francia e Italia. Vi saranno seminari e workshop pratici aperti a tutti, dove imparare a coniugare verde e bellezza non solo in campagna ma anche nei piccoli balconi cittadini. Il tutto per migliorare l’educazione spirituale, morale ed estetica di ogni curioso del bello. Eventi anche per famiglie e bambini, cinema all’aria aperta ogni sera, profumo di fiori e musica. Oltre al tradizionale “giorno della rosa”, il “giorno della famiglia, dell’amore e della lealtà” sarà caratterizzato da una tiepida e dolce camomilla russa. Avvolgente. L’anno scorso siamo stati fra i 60.000 visitatori che ogni anno partecipano a tale evento. Passeggiando fra i vialetti colorati e profumati abbiamo scoperto la bellezza dei fiori e delle loro composizioni più varie. Quest’anno non ci saremo di persona, ma, per chi potrà andarvi, ecco alcune immagini della scorsa edizione. Da non perdere.

Fotografie di Simonetta Sandri

http://flowershowmoscow.ru/



Simonetta Sandri

La volontà di condividere con i lettori la bellezza dell’universo resta per me la vera ragione della ricerca delle parole più adeguate per descrivere una meraviglia spesso indescrivibile. Perché, come il Principe Miškin ne L’idiota di Fedor Dostoevskij, anche io penso che la bellezza salverà il mondo.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − sette =