Google Maps sbarca nelle isole Galapagos

Dall’Everest fin sotto agli oceani e ora anche alle isole Galapagos: a sbarcare nel paradiso della biodiversità sulle orme di Charles Darwin è Street View, il servizio di Google Maps per esplorare i luoghi dal livello stradale a 360 gradi. In questo caso non c’è cemento ma la natura: online un viaggio virtuale attraverso foto panoramiche e un breve video documentario dell’esperienza di Google realizzata con la Direzione del Parco Nazionale delle Galapagos e la Charles Darwin Foundation.

Il ‘regalo’ è in occasione del 178/mo anniversario della scoperta delle Galapagos da parte di Darwin che cade questa settimana. Ad esplorare l’arcipelago per l’uomo sono stati gli ‘occhi’ del Trekker, lo speciale robot cui Google affida la mappatura anche dei luoghi più remoti, durante un viaggio a maggio di quest’anno. Navigando con Street View si ammirano anche le specie animali. In più, grazie al partner Catlin Seaview Survey, Google ha raccolto immagini subacquee della vita marina al largo dell’isola Floreana. L’iniziativa, spiega Google, è “a sostegno della ricerca sull’ambiente, la conservazione, i modelli di migrazione degli animali e l’impatto del turismo“.

Fonte:www.ansa.it



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 1 =