Green Map of Naples: la mappa tascabile dei giardini dell’Area Metropolitana di Napoli  

Una Green Map of Naples per condurre per mano cittadini e visitatori stranieri alla scoperta del verde urbano dell’Area Metropolitana di Napoli. Questo è il dono che l’Associazione Premio GreenCare vara, in distribuzione gratuita, per il Maggio dei Monumenti 2018. Ventimila copie, in italiano ed inglese, per presentare 37 tra ville storiche e giardini di quartiere, riserve naturali, orti botanici e chiostri, parchi urbani. E’ la prima volta che una città si dota di una carta tascabile per promuovere percorsi green per un turismo all’insegna della sostenibilità.

BioEcoGeo_Green Map of Naples

La Green Map of Naples propone itinerari con visite che legano diversi giardini, attraverso l’uso di scale e/o pedamentine, linee metropolitane e funicolari. La bellezza del patrimonio botanico, dentro e fuori le mura cittadine, è rappresentata con l’ausilio di una legenda molto esplicativa che evidenzia le opportunità di fruizione dei giardini: panchine, fontane, fontanelle, aree attrezzate per bambini o picnic, belvederi con viste spettacolari sul Golfo di Napoli. Ma anche luoghi adatti alla lettura, alla meditazione e per la pratica sportiva.

Non è tutto, perché la mappa è anche interattiva tramite il QR Code che si trova sulla Green Map e che permetterà a tutti di accedere ad ulteriori informazioni ed approfondimenti (ed esempio le varietà botaniche rare presenti nei giardini napoletani) sul sito di Premio Greencare.

La Green Map of Naples sarà distribuita nei punti strategici della città: aeroporto, porto, musei, alberghi di lusso, Info Point del Comune, Giardini del Polo Museale e Orto Botanico. E ancora ai Giardini La Mortella di Ischia, a Villa San Michele (Capri), Villa Rufolo e Villa Cimbrone (Ravello) e alla Reggia di Caserta. Questa mattina c’è stata una prima distribuzione della Green Map a cittadini e turisti tra piazza dei Martiri, piazza del Plebiscito e Galleria Umberto.

BioEcoGeo_Green Map of Naples2L’iniziativa è stata presentata in conferenza stampa dal Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e dalla presidente dell’Associazione Premio GreenCare Ets Benedetta de Falco, in Sala Giunta a Palazzo San Giacomo. “La conoscenza è il motore del rispetto, della tutela e della cura, perché la conoscenza genera consapevolezza. I cittadini, allenando lo sguardo a riscoprire il proprio patrimonio botanico, svilupperanno con la Mappa una nuova cittadinanza alimentata da un senso civico più orientato alla tutela delle aree verdi”, afferma Benedetta de Falco. “I turisti, invece, potranno scoprire una Napoli insolita e più verde, disseminandosi al di là dei tradizionali circuiti di visita, a beneficio di percorsi green all’insegna del benessere all’aria aperta. Una proposta che troverà le famiglie con bambini molto sensibili al tema”.

Il sindaco de Magistris ha evidenziato: “Napoli ha tanti luoghi verdi da valorizzare. Sosteniamo questa iniziativa in modo forte perché è fatta da persone che si prendono cura della città, facendo lavoro di squadra per il bene comune”.

La prima copia è donata al Presidente della Repubblica, onorevole Sergio Mattarella: la Green Map dedica, infatti, una finestra a Villa Rosebery, residenza del Capo dello Stato, affacciata sulla linea di costa di Posillipo. Ma anche il Real Bosco di Capodimonte, il parco urbano e storico più grande d’Italia; come anche i due orti botanici federiciani, i giardini degli Scavi di Pompei e le belle ville della Penisola, Costiera ed Isole: Villa Cimbrone e Villa Rufolo, Villa San Michele ed i Giardini La Mortella.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − cinque =