Vicenda Ilva: indagato per concussione il governatore della Puglia Vendola

Vicenda Ilva di Taranto, Nichi Vendola, governatore della Puglia e leader di Sinistra Ecologia e Libertà, indagato dopo la chiusura delle indagini preliminari dell’inchiesta Ambiente Svenduto, assieme ad altri 52 nomi, alcuni di spicco. Per il leader di SEL l’accusa è di concussione ai danni di Giorgio Assennato, presidente dell’ARPA Puglia.

Continua ad attirare su di sé le luci dei riflettori la vicenda dell’Ilva di Taranto, o sarebbe meglio dire le vicende dell’Ilva, dati i tanti fronti aperti, e preoccupanti, per lo stabilimento siderurgico pugliese. In questo caso facciamo riferimento all’inchiesta Ambiente Svenduto: 53 gli indagati, per Nichi Vendola l’accusa di concussione è formulata per possibili pressioni sul direttore dell’Arpa Puglia, Giorgio Assennato.

Tra i tanti indagati viene fuori anche il nome di Ippazio Stefano, sindaco di Taranto, e ovviamente quelli di Emilio, Nicola e Fabio Riva: gli immancabili. La notizia che sta facendo più clamore, comunque, riguarda come prevedibile l’ipotesi di reato per Vendola, che potrebbe aver esercitato pressioni su Assennato affinché si orientasse per una linea più morbida e favorevole per l’azienda tarantina.

Stando a una delle intercettazioni in mano alle autorità, i Riva avrebbero fatto pressioni su Vendola che avrebbe fatto pressioni su Assennato, con il risultato che quest’ultimo, dopo l’intervento del governatore pugliese e leader di SEL, “si è molto… responsabilizzato”. Tuttavia, occorre sottolineare che nomi importanti non solo della regione, ma anche dell’Arpa, finora pare abbiano sempre negato le pressioni ipotizzate per Nichi Vendola, dunque vedremo in futuro come andrà a definirsi lo svolgersi degli eventi.

Sarebbero decine i nomi da citare, comunque, si parla di Pentassuglia, consigliere regionale del Partito Democratico, di Nicola Nicastro, del direttore scientifico dell’ARPA Massimo Blonda, e molti altri ancora. Si apre quindi l’ennesima pagina di quell’immenso groviglio di illeciti, irregolarità, danni alla salute e all’ambiente che è la questione Ilva.

Fonte:www.ecologiae.com



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − 5 =