La zucca e i suoi “magici poteri” sulla nostra salute

La zucca è la regina incontrastata dell’autunno.
Dalla forma paffuta e strana, la zucca è uno degli alimenti più sani e a basso contenuto calorico presenti in natura.
Anche se la sua popolarità è legata più all’evento di “Halloween” , i suoi numerosi benefici sulla nostra salute hanno attirato non poche attenzioni in ambito mondiale.

zucca

 

I benefici della zucca sulla nostra salute

La zucca presenta numerose proprietà benefiche per la nostra salute.
E’ un potente antiossidante, ricca di vitamina A, C ed E, magnesio, ferro, potassio, zinco, rallenta l’invecchiamento della pelle e rafforza le prestazioni cognitive.
Presenta sorprendenti proprietà anti-cellulite, cicatrizzanti e anti-batteriche, purificando, sgonfiando e disintossicando l’organismo.
Diverse ricerche svolte hanno dimostrato che tale ortaggio, sia utilissimo per contrastare il diabete e i suoi sintomi, con proprietà simili all’ olio essenziale di lavanda.
Migliora l’umore, è uno scudo per le nostre difese immunitarie e per il nostro cuore.
Oltre alla ben nota camomilla, la zucca e in particolare il suo succo, è consigliata nei casi di insonnia e ansia.
In cosmetica ha un effetto lenitivo ed emolliente sulla pelle, idratandola e rigenerandola, rinforzando i capelli e le unghie.
Ottimo contro le punture di insetti.

Della zucca non si butta via niente!

La zucca presenta circa 18 calorie in 100 grammi, poco calorico ma pieno di proprietà che fanno bene.
Non tutti sanno che i semi di zucca sono ricchissimi di proprietà nutritive.
Ricchi di omega tre e sali minerali, hanno effetti benefici sul cuore, stress, ansia, colesterolo e depressione. I semi vanno adeguatamente tostati per essere poi ingeriti.
E’ possibile creare addirittura il succo di zucca, che riduce l’acidità di stomaco e viene consigliato in caso di insonnia.
Udite udite anche la buccia viene utilizzata e presenta proprietà antibiotiche!

Zucca, che storia!

Le origini della zucca non sono ben note, molto probabilmente proviene dall’India.
Gli egizi, greci e romani la utilizzarono non solo come alimento, capace di nutrire e rinvigorire un intero esercito.
Veniva utilizzato come contenitore per il sale, si ricavavano cucchiai, piatti e tanto altro.
In Italia la zucca acquistò popolarità grazie a Cristoforo Colombo, scoprendo nel nuovo mondo diverse varietà e importandole.
Veniva ritenuto un cibo per poveri, non adatto per l’alto ceto.
Ma successivamente le carestie ed eventi funesti la resero protagonista per sfamare intere popolazioni.

Basta un po di sale in zucca!

Questa tipica frase, divenuta ormai popolare, in realtà aveva in passato un preciso significato.
I poveri contadini utilizzavano tutto ciò che la natura donava loro.
La zucca, una volta svuotata della sua polpa, fu utilizzata come contenitore per il sale.
L’etimologia di tale termine si dice derivi dal latino “cocutia” ossia testa, che fa luce sullo strano mistero di questo detto così celebre.

 

zuppa di zucca

Un bel piatto al gusto di…zucca!
La zucca simboleggia il trionfo dell’autunno in ambito culinario.
Oltre ad essere molto gustosa, fa bene alla salute e può essere utilizzata per creare pietanze più svariate.
In una bella minestra, in secondi piatti a base di carne e pesce con contorno di patate.
Creare una bontà con i fiori di zucca o i semi di zucca che fanno da contorno.
Anche la buccia può essere utilizzata per favolosi risotti.
E’ possibile preparare anche un gustoso dolce, con pochi grassi e tanta bontà!

Curiosità

La zucca è diventata il simbolo nella notte a cavallo tra il 31 ottobre e 1 novembre, di eventi sparsi in tutto il mondo targati “halloween”.
Il tutto nasce da una nota leggenda che si diffuse tempo addietro nelle lande desolate dell’Irlanda, terre dove la superstizione regnava sovrana.
Un agricoltore di nome Jack, era terribilmente avaro e dispettoso, tanto da fare scherzi molto spaventosi.
Si dice addirittura che fosse riuscito, tramite un apposito arcano, a ingannare Lucifero in persona che dovette concedergli la promessa che non l’avrebbe accolto all’ inferno.
Il furbo Jack ne combinò di tutti i colori, ma quando giunse il suo momento, la sua pena fu vagare senza meta e riposo sulla terra.
Con una zucca in mano che fungeva come lanterna.
Inizialmente si diceva fosse stata utilizzata da Jack la rapa e non la zucca.
Ma quando la leggenda sbarcò in America, terra di zucche e non di rape, la zucca divenne il simbolo di Jack e di halloween.
Ma per noi la zucca resta il simbolo dell’autunno, una vera e propria ricchezza della natura!

“L’ autunno è la stagione più dolce, e quello che perdiamo in fiori lo guadagniamo in frutti”

Marcello Paglialonga di Biofabene.it




Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 5 =