Le 10 richieste Antismog per i candidati alla Regione Lombardia

Cittadini per l’aria ClientEarth presentano un manifesto per far tornare pulita l’aria di una delle regioni più inquinate d’Italia. “Chiediamo ai candidati di impegnarsi, dichiarando se sosterranno oppure no queste proposte. Le misure adottate fino ad ora sono insufficienti e la Regione è in ritardo sul nuovo Piano per la qualità dell’Aria. Serve un cambio di rotta”.

BioEcoGeo_inquinamentoPianuraPadana

Dalle limitazioni dei motori diesel al potenziamento dei mezzi di trasporto alternativi all’auto privata. Dai riscaldamenti delle case più puliti all’aumento del verde con 10 milioni di nuovi alberi. Da un’agricoltura più attenta all’ambiente fino a una maggiore sensibilizzazione della cittadinanza, a partire dalle scuole e a un funzionario dedicato che si occupi solo di aria pulita.
Per combattere davvero lo smog che da anni affligge la Lombardia e causa gravi danni sanitari ai Lombardi, Cittadini per l’Aria e ClientEarth hanno stilato una serie di proposte concrete (più una) che hanno inserito in un Manifesto per l’aria pulita e che sottopongono ai candidati alla guida della Regione.

Scarica il Manifesto 

«Chiediamo ai candidati di ogni schieramento di dichiarare se sosterranno oppure no le nostre proposte» ha dichiarato la presidente di Cittadini per l’aria Anna Gerometta. «È necessario che i cittadini lombardi abbiano chiara la posizione dei candidati su questo tema dal quale dipendono la salute e il benessere loro e dei loro cari. Le misure adottate fino ad ora sono insufficienti: servono un cambio di rotta in termini di urgenza e livello di ambizione e impegni precisi nei confronti degli elettori, esposti ogni giorno a livelli di inquinamento illegali e dannosi».

«L’Italia ha livelli di inquinamento tra i più alti di Europa e piani di qualità dell’aria tra i meno ambiziosi. Intanto la Lombardia è ancora colpevolmente priva del Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria. Il risultato: danni sanitari gravissimi e il rischio di pagare sanzioni UE. Eppure la soluzione ai problemi di qualità dell’aria esiste. Nel manifesto abbiamo raccolto 10 proposte concrete ispirate alle migliori esperienze nelle città europee. Chiunque vinca le elezioni del 4 marzo avrà l’opportunità e l’obbligo di rendere la Lombardia una regione leader in Europa anche per salute dei cittadini e vivibilità delle sue città», ha aggiunto l’avvocato di ClientEarth Ugo Taddei.

Scarica il Manifesto



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + 20 =