Milano, via la plastica dalle mense scolastiche

Settembre ed è già scuola. E a Milano si ricomincia con uno sguardo rivolto all’eco-sostenibilità e all’ambiente. Le mense delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie, infatti, utilizzeranno solo piatti e bicchieri biodegradabili e compostabili, prodotti con derivati da mais e grano.

mensa_scolastica2

Si conclude così il progetto dell’assessorato all’Educazione e dell’Amministrazione di Milano che ha avuto inizio nel gennaio 2015, con la sostituzione graduale di tutti i piatti delle scuole primarie e secondarie. Mancavano all’appello le scuole dell’infanzia, nonché bicchieri e coppette per tutta l’utenza. Approfittando del nuovo appalto per il servizio di somministrazione dei pasti, è stata introdotta anche la fornitura dell’intero set di stoviglie ed è stata premiata la ditta Milano Ristorazione che ha avuto un’attenzione particolare per il rispetto dell’ambiente, utilizzando piatti in materiale bioplastico di origine italiana, mentre i bicchieri saranno in Pla (plastica derivata da piante come mais, grano e barbabietole). “La qualità del servizio di refezione scolastica si misura dalla qualità del cibo – sottolinea il vicesindaco e assessore all’Educazione, Anna Scavuzzoma anche dalle modalità con cui questo viene servito ogni giorno a bambini e ragazzi. Una scuola ecologicamente responsabile nei propri comportamenti non può che formare alunni consapevoli e rispettosi nei confronti dell’ambiente.” Un risparmio consistente se si pensa che nelle mense scolastiche milanesi si consumano più di 12,3 milioni di bicchieri, 8,5 milioni di piatti e 5 milioni di coppette, il tutto per più di 200mila chili di plastica. Dall’inizio del settembre 2012, quando i contenitori in acciaio per il trasporto dei pasti hanno sostituito quelli in polipropilene, l’ambiente ha beneficiato della sottrazione di 520 mila chili, ai quali si aggiungeranno i 200 mila del prossimo autunno, per un totale di 720 mila chili annui di plastica risparmiati. A tutto ciò, si aggiunge un utilizzo di detergenti a marchio Ecolabel che, con il nuovo anno scolastico, saranno impiegati in tutti i refettori, raggiungendo così la quota dell’80% di detergenti favorevoli all’ambiente. In una nota del Comune si evidenzia come Milano diventa in questo modo “la prima città d’Italia a vantare un servizio di refezione scolastica ecologicamente responsabile al 100%”.

 

 



Deborah Divertito

Criminologa, ricercatrice e tifosa del Napoli. Da sempre attenta alle tematiche sociali e ambientali. Co-fondatrice della Cooperativa Sociale Sepofà, mi occupo di promozione editoriale e culturale. Il mio libro preferito? “Il Giovane Holden” di J.D. Salinger


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 2 =