Passione per la ‘zappa’ per un italiano su quattro, è boom di orti urbani

Con il primo weekend di primavera inizia il ‘lavoro’ di quasi un italiano su quattro negli orti, nei giardini o e nei terrazzi per dedicarsi con la crisi alla tradizionale cura dei fiori ma anche alla coltivazione ‘fai da te’ degli ortaggi. È quanto rileva Coldiretti. La passione per la ‘zappa’, sottolinea la Coldiretti, ha contagiato anche chi non dispone di spazi verdi privati, tanto che il terreno di proprietà comunale diviso in piccoli appezzamenti e adibito alla coltivazione ad uso domestico, all’impianto di orti e al giardinaggio ricreativo ha raggiunto in Italia il record di 1,1 milioni di metri quadrati.
Ecco il decalogo della Coldiretti per l’orto perfetto, che sia sul balcone o in giardino.
Primo, trovare lo spazio giusto, soleggiato e ventilato. Secondo, conoscere la stagionalità. Terzo, cure quotidiane. Quarto, buona terra: è garanzia di risultati. Quinto, ci sono selezioni da fare e regole da rispettare a seconda che si lavorino ortaggi a ciclo lungo (fagioli, piselli, fave) o a ciclo corto (ravanelli, rucola o carota). Sesto, trapiantare se le dimensioni della piantina superano quelle del recipiente.
Settimo, acqua, ovviamente: per un’adeguata crescita alle colture il terreno deve essere sempre umido, ma mai bagnato, secondo la Coldiretti. Ottavo, attenzione alla temperatura. Nono, attenzione ai parassiti. E, infine, costi: realizzare un orto in giardino, secondo Coldiretti, ha una spesa contenuta. Tra terra, piantine o semi, concime e strumenti di lavoro, l’investimento si può stimare intorno ai 250 euro per un orto di 20 metri quadrati ”chiavi in mano”.

Fonte: www.focus.it



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − 3 =