Pavimenti in materiali naturali: la scelta sostenibile per una casa 100% green

Non solo arredo green ed energie alternative: chi desidera una casa ecofriendly dovrebbe pensare bene anche alla pavimentazione.

BioEcoGeo_Parquet

Dati i costi e l’importante ruolo che riveste per il design e la funzionalità del nostro appartamento, spesso la scelta risulta piuttosto ardua e la tentazione di cedere a soluzioni non sostenibili pur di tagliare le spese è forte. Bisogna però valutare sempre le conseguenze che una scelta dettata dalla volontà di risparmio potrebbe portare: per questo motivo è di fondamentale importanza optare per una pavimentazione che sia green al 100%, del tutto ecosostenibile quindi benefica sia per la salute di chi abita in casa sia per l’ambiente. Scegliendone una composta esclusivamente da materiali naturali, inoltre, si potrà dare un tocco di calore e di stile in più rispetto al classico pavimento in ceramica.

Un classico dei pavimenti green: il parquet
Tra le opzioni di pavimentazioni green, naturali ed ecosostenibili, il parquet rappresenta sicuramente la prima da tenere a mente. Si tratta infatti di una scelta ottimale per quanto concerne l’aspetto estetico, con un aspetto vintage e moderno allo stesso tempo che può essere abbinato facilmente a qualsiasi stile di arredo. Le tipologie di legno disponibili sono molte, ma le più diffuse sono il faggio, il pino, il rovere e l’olivo. Nell’ultimo periodo hanno preso piede anche altre opzioni più particolari come il padauk o il legno weng. Tra gli altri tipi di pavimentazione troviamo quelle fatte con legno composito, più economico, oppure con legno riciclato, il top in quanto a standard di ecosostenibilità. Altre opzioni consigliate sono le moquette in fibre naturali come ad esempio quelle in juta, particolarmente di tendenza, e legni meno tradizionali come teak, sughero, betulla e bambù. Chi non ama particolarmente il legno, invece, potrà scegliere materiali come pietra e marmo per una casa al passo con l’ambiente.

Pavimenti naturali: costi e possibili soluzioni
Molti pensano che la scelta di pavimentazioni fatte di materiali naturali implichi per forza di cose una grossa spesa per l’installazione, ma con i giusti accorgimenti si può limitare il costo complessivo.
Sceglierli solo in base al prezzo non è la strada migliore: i materiali low cost e di scarsa qualità si danneggiano infatti piuttosto velocemente, richiedendo sostituzioni o importanti interventi di manutenzione in pochissimi anni. Per evitare tutto ciò è quindi il caso di investire una giusta quantità di soldi per l’installazione di una pavimentazione affidabile e di qualità. Per limitare ulteriormente le spese è possibile anche confrontare le diverse opzioni di costo di posa per il pavimento su portali come Ristrutturazioni.com, in modo da scegliere quella più in linea con il proprio budget.

Un ultimo utile consiglio a questo scopo è quello di calcolare attentamente anche tutte le misure: così facendo si eviterà l’acquisto di materiale superfluo, annullando di conseguenza ogni spreco.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


One thought on “Pavimenti in materiali naturali: la scelta sostenibile per una casa 100% green

  1. Alessandro Carpi

    Interessante articolo! Per la mia casa ho optato come scelta sostenibile, quella di puntare su materiali di recupero… ce ne sono davvero di ottima fattura e ho utilizzato sia una pavimentazione in cotto di recupero per l’interno, che delle lastre di pietra di luserna per il giardino.

    Reply

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 + undici =