Pompei riparte, un’altra Domus viene restituita al pubblico

Pompei riparte. Oggi alle 11 un’ulteriore Domus pompeiana viene restituita al pubblico. La Casa dei Mosaici Geometrici (Regio VIII), così denominata per la ricca decorazione pavimentale con mosaici a tessere bianche e nere, apre al termine degli interventi di restauro.

pompei-casa-dei-mosaici-geometrici_bioecogeo“Si tratta di una delle più grandi Domus di Pompei con più di 60 ambienti su una superficie di 3000 mq e una scenografica disposizione a terrazze panoramiche”. La casa restaurata, insieme ad altri edifici municipali che affacciano sul Foro anch’essi oggi restituiti al pubblico, è stata riaperta grazie al Grande Progetto Pompei.

Gli edifici municipali restaurati saranno mostrati in anteprima alla stampa e gli interventi e le relative indagini archeologiche che hanno fornito interessanti novità scientifiche saranno illustrati dal Direttore Generale Massimo Osanna.

La Casa dei Mosaici Geometrici è una grande abitazione di oltre 60 ambienti dislocati su una superficie di 3mila metri quadrati e una scenografica disposizione a terrazze panoramiche.
La struttura è stata risistemata in antico dopo il terremoto del 62 dopo Cristo (17 anni prima dell’eruzione pliniana del 79 dopo Cristo).

La casa ha un affaccio panoramico sul sinus Stabianus (il golfo di Stabiae), verso la costiera sorrentina e il monte Faito. Le sorprese non finiscono con la giornata di oggi. Il 2 dicembre, sempre nel sito archeologico, il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini inaugurerà il percorso per disabili.



Roberto Malfatti

Roberto Malfatti, sociologo, appassionato di fotografia, rockettaro quanto basta. Da sempre combattente e studioso delle tematiche ambientali. Tra i fondatori della rete Napoli Est Brucia che rivendica il risanamento del territorio di Napoli Est dall'inquinamento selvaggio delle raffinerie.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − tre =