Quando il riciclo è anche bello

Un libro che raccoglie 101 scatti che immortalano la raccolta e il riciclo di una moltitudine di prodotti e materiali. Cycle & Recicle è una raccolta immagini scattate dal fotografo belga Paul Bulteel diventata anche un libro pubblicato a gennaio 2016 dall’editore d’arte Hatje Cantz. Ci troviamo di fronte a spirali di colori sgargianti e quasi psichedelici, forme da caleidoscopio, pile di rifiuti che ricordano giochi elettronici dove tante parti sono da impilare o da inserire l’una sull’altra, modello Tetris.

Un modo originale di riscattare il tanto deprecato rifiuto, quell’elemento che infastidisce e che, ahimè, inquina e lascia dietro di sé strascichi fastidiosi che però possono rinascere. Bulteel, percorrendo circa 50 impianti di raccolta di Belgio, Germania, Lussemburgo, Francia e Paesi Bassi, racconta cosa accade a carta, metalli, vetro, plastica, elettrodomestici, vestiti e tanti altri prodotti quando giungono a fine utilizzo e vengono trasformati in nuovi materiali. Il tutto per cercare di commentare gli sforzi compiuti nel riciclo. Una sorta di ritorno all’ordine dal caos. La maggior parte delle fotografie ritrae ammassi e montagne di materiali che sono stati raccolti e ordinati poi triturati, impacchettati, accatastati, impilati, schiacciati, trasformati. Queste bellissime e suggestive immagini parlano da sole, lasciamole parlare, dunque.



Simonetta Sandri

La volontà di condividere con i lettori la bellezza dell’universo resta per me la vera ragione della ricerca delle parole più adeguate per descrivere una meraviglia spesso indescrivibile. Perché, come il Principe Miškin ne L’idiota di Fedor Dostoevskij, anche io penso che la bellezza salverà il mondo.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 1 =