Risparmiare energia in ufficio? Basta non usare l'ascensore

Risparmiare energia in ufficio è possibile, basta evitare di prendere l’ascensore durante l’orario di lavoro. E’ quello che vogliono dimostrare i dipendenti della sede Enea a Roma, dopo la loro recente adesione alla campagna “No lift days – Giornate senza ascensore”, promossa dall’Unità Efficienza Energetica dell’Agenzia in collaborazione con la Fondazione S. Lucia IRCCS di Roma.
Per risparmiare energia in ufficio, i dipendenti dell’Enea dovranno quindi utilizzare le scale (anziché l’ascensore aziendale) durante l’orario di lavoro. Fino alla fine della campagna di sensibilizzazione, l’obiettivo prioritario sarà quello di informare l’opinione pubblica sui risparmi energetici ottenuti grazie alla modifica virtuosa dei comportamenti di ‘consumo’ in ufficio. Ogni corsa di ascensore evitata, (stando ai calcoli dell’Enea), permette infatti un risparmio medio di 50 Watt/ora di energia, equivalente al consumo orario di due lampadine di media potenza. Considerando che il numero di ascensori installati in Italia è pari a circa 850mila ascensori, ogni corsa evitata in tutto il Paese, porterebbe ad un risparmio annuo di 2000 GWh, pari al consumo energetico di una città come Pisa.
Risparmiare energia in ufficio attraverso la nuova campagna dell’Enea, avrebbe quindi un’importanza strategica sul piano della comunicazione. Per questa ragione, è stata accostata, insieme alle azioni di sensibilizzazione dell’Agenzia, anche una newsletter quotidiana che permetterà ai partecipanti di essere sempre aggiornati sul tema attraverso quiz, consigli, spot, racconti e foto. E se qualche dipendente, preso dallo sconforto, cercherà di rompere le abitudini green proposte dalla Campagna, una serie di cartelli in prossimità degli ascensori lo inciteranno a prendere le scale.
Risparmiare energia in ufficio con la nuova campagna dell’Enea, avrebbe, infine, un beneficio rilevante anche per la salute umana. Diverse ricerche in campo medico dimostrano infatti che, fare le scale tutti i giorni, aiuta a diminuire la  pressione arteriosa, il colesterolo e il giro vita delle persone. I dipendenti dell’Enea saranno quindi monitorati dai ricercatori della Fondazione S. Lucia, che verificheranno gli effetti positivi dell’uso delle scale sui parametri cardiovascolari e i risparmi energetici ottenuti. Alla fine della campagna di sensibilizzazione, l’Enea presenterà inoltre i risultati della sperimentazione con lo scopo di proporsi come modello da estendere anche ad altre amministrazioni pubbliche. Un’iniziativa, questa, accompagnata anche dal video di sensibilizzazione, ‘Consuma l’energia giusta, usa le scale’, dove viene dimostrato che, con semplici gesti quotidiani, è possibile risparmiare quote di energia non trascurabili, migliorando il livello di qualità della vita.

(Matteo Ludovisi)

Fonte: http://energia.ecoseven.net




Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − 12 =