SÜDTIROL SELLARONDA HERO 2015: nel rispetto dell’ambiente

bioecogeo_sellaronda

 

Oltre ad essere la più dura maratona al mondo di mountain bike, per molti partecipanti la HERO è anche la più bella grazie allo scenario delle Dolomiti nel quale si svolge: una competizione nel Patrimonio Mondiale UNESCO non è cosa di tutti i giorni.

Ecco perché la Südtirol Sellaronda HERO, in programma sabato 27 giugno 2015, si schiera apertamente dalla parte della natura e della protezione del territorio fregiandosi della certificazione Green Event.
E lo spirito ecosostenibile degli organizzatori non si ferma qui e viene ribadito anche nel pacco gara dove gli Heroes troveranno l’esclusivo cuscino in cirmolo, ricavato dal legno tipico dei boschi dolomitici.

Le Dolomiti sono rocce dure, modellate nel tempo, ma sono anche molto fragili e sensibili, come si rivelano al tramonto quando “arrossiscono” al calare del sole, prima di scivolare nella notte. Uno scenario unico al mondo, Patrimonio Mondiale UNESCO dal 2009, che se da una parte può essere ammirato e vissuto, dall’altra deve essere protetto per renderlo accessibile anche alle generazioni future: un impegno concreto da parte del comitato organizzatore della Südtirol Sellaronda HERO che si adopera, sin dalla prima edizione del 2010, affinché il territorio dolomitico venga rispettato dall’organizzazione e dagli atleti.

Evento certificato Green
La HERO 2015 ospiterà il mondiale UCI Marathon nella giornata di sabato 27 giugno, ma oltre a questo importante avvenimento, la manifestazione si fregia anche di un altro titolo, entrando a far parte dei Green Events dell’Alto Adige. Ma cosa sono i Green Events? Le manifestazioni organizzate pensando all’ambiente, che si impegnano per ridurre il più possibile l’impatto della gara sull’ambiente circostanze e che adottano concrete misure ecologiche, possono entrare nel rigoroso elenco stilato dalla Provincia di Bolzano. Per esempio gli organizzatori riducono al minimo le risorse energetiche, stampano tutto il materiale informativo su carta riciclata, utilizzano piatti e posate ecologiche al pasta party, e mettono a disposizione del proprio pubblico, un ricco menu di prodotti gastronomici a “kilometro zero” del territorio del Südtirol.

Eroi dell’ambiente
Un’ulteriore misura adottata dal comitato organizzatore sulla linea “verde” della HERO 2015 è quella di risvegliare il senso civico di tutti i partecipanti: in prossimità delle zone di ristoro saranno predisposte aree di raccolta di rifiuti, e l’organizzazione chiede agli atleti di tenere i propri rifiuti (gel usati, carte di barrette e tutto quanto un biker normalmente consuma durante una gara) per depositarli appunto in queste aree dedicate. E poiché questa è una norma inserita nel regolamento, chi non la rispetterà rischia la squalifica dalla gara.

Per informazioni: www.sellarondahero.bike

 

 



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − nove =