Turismo sostenibile alla BIT. Legambiente assegna gli Oscar dell’ecoturismo

Hotel, relais, agriturismi, B&B, alberghi, camping, stabilimenti balneari e persino ristoranti gestiti in modo totalmente ecologico e che offrono ai loro ospiti un’ottima qualità ambientale. Sono 41 le strutture ricettive che si aggiudicano l’Oscar dell’ecoturismo 2013, il premio assegnato oggi da Legambiente alle migliori aziende turistiche affiliate all’etichetta Legambiente TurismoBellezzaNatura, nell’ambito della Borsa Internazionale del Turismo alla Fiera di Milano. All’evento Innamorati dell’Italia targato Legambiente e ospitato alla BIT nello stand della Regione Toscana (che detiene in questa edizione il maggior numero di strutture premiate), erano presenti, insieme alla direttrice generale di Legambiente Rossella Muroni e al responsabile nazionale turismo dell’associazione Angelo Gentili, anche l’Assessore al Turismo della Regione Toscana Cristina Scaletti e il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri. Nel parterre degli ospiti, moderati dalla conduttrice televisiva Tessa Gelisio, anche il professore dell’Università LUISS Carli di Roma esperto di turismo sostenibile Stefano Landi, il presidente di Vivilitalia Sebastiano Venneri e i giornalisti scrittori Syusy Bladi e Patrizio Roversi.
“Siamo orgogliosi – ha dichiarato la direttrice generale di Legambiente Rossella Muroni – di assegnare, anche quest’anno all’interno della fiera più importante e prestigiosa del settore, questi premi speciali che riconoscono l’impegno e i risultati di operatori turistici innovativi che hanno fatto della sostenibilità e qualità ambientale un segno distintivo. Sono aziende – ha proseguito Muroni – che rappresentano al meglio l’Italia che guarda avanti e contrasta la crisi scommettendo sulla green economy, investendo nelle fonti pulite e le nuove tecnologie per il risparmio energetico, il recupero e il riciclo dei materiali. Operatori che oltre a salvaguardare l’ambiente curano il rapporto con il territorio e la natura, diffondono cultura, storia, arte e tradizioni e offrono il miglior Made in Italy agroalimentare. Tutto questo – ha concluso la direttrice –  rappresenta un laboratorio imprenditoriale innovativo e fortemente legato al territorio, è il modo di fare che piace a Legambiente e che crediamo debba diventare sempre di più un modello per il rilancio del sistema turistico italiano”.  Selezionate tra le quasi 400 strutture affiliate all’etichetta Legambiente TurismoBellezzaNatura, le 41 aziende premiate con l’Oscar dell’ecoturismo hanno superato brillantemente i controlli che l’associazione effettua annualmente sull’applicazione dei disciplinari che determinano il rilascio dell’etichetta: una serie di misure obbligatorie e facoltative che vanno dall’uso delle fonti rinnovabili e dei sistemi di risparmio energetico, alla gestione dei rifiuti e dell’acqua fino alla qualità del cibo, le attività didattiche, l’accessibilità, la promozione del territorio e delle forme di mobilità dolce. Non solo alberghi. La rete di Legambiente Turismo comprende ogni forma di ricettività: hotel, relais, alberghi, agriturismi, B&B, country house, bio fattorie, rifugi, alberghi diffusi, centri di educazione ambientale e ancora stabilimenti balneari, centri sportivi, ristoranti, camping, villaggi e persino un osservatorio astronomico (tutte le strutture sono su www.legambienteturismo.it).
E dalla BIT Legambiente rilancia e invita a partecipare alla nuova edizione del premio Talento italiano per il turismo, promosso dalla “casa virtuale” dei viaggi in Italia, Talenti italiani. Un riconoscimento nato per valorizzare e diffondere forme di turismo dolce, che non impatta sui territori ma ne valorizza le peculiarità ed eccellenze. I progetti di giovani, imprese turistiche e persone, le idee e le segnalazioni su luoghi e strutture possono essere inviati fino al 31 marzo 2014 seguendo il regolamento e compilando la scheda di adesione disponibili su www.talentiitaliani.it

 



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + 14 =