Un museo su ruote per imparare a usare le risorse n modo consapevole

Da nord a sud: parte oggi il “museo su ruote” per educare all’uso consapevole delle risorse. Un truck equipaggiato come un laboratorio interattivo con i contenuti del museo del risparmio.
Coinvolgerà 10.000 studenti in 22 città. Il save tour è un’iniziativa promossa da Museo del risparmio, Bei Institute e Scania.

BioEcoGeo_SAVE_IN VIAGGIO VERSO UN FUTURO SOSTENIBILE (2)

Ventidue tappe da nord a sud e oltre 10.000 studenti coinvolti per educare all’uso consapevole delle risorse, a cominciare dal denaro, e per lottare contro gli sprechi. È l’obiettivo di S.A.V.E. Sostenibilità, Azione, Viaggio, Esperienza, un progetto itinerante rivolto alle scuole primarie e secondarie, realizzato dal Museo del Risparmio, BEI Institute e Scania, con la collaborazione di Intesa Sanpaolo. Il tour si svolge a bordo di un veicolo Scania di ultima generazione, equipaggiato come un museo del risparmio in miniatura. Partito oggi da Piazza Castello a Milano, si fermerà a Pesaro dal 29 al 31 ottobre, in concomitanza con la celebrazione della Giornata Mondiale del Risparmio.

Il SAVE Discovery Truck è un camion con semirimorchio, allestito come un vero e proprio laboratorio interattivo, grazie all’esperienza del Museo del Risparmio di Torino. A bordo tutto è pensato per trasmettere con un approccio ludico le conoscenze alla base dell’alfabetizzazione finanziaria e dell’economia circolare, con l’obiettivo di favorire l’acquisizione di comportamenti virtuosi da parte dei cittadini di domani.
Il tour attraverserà l’Italia da nord a sud, farà tappa in 8 regioni, con particolare attenzione alle zone colpite dal terremoto del 2016. L’iniziativa coinvolgerà oltre 10.000 studenti delle scuole primarie e secondarie, che saliranno a bordo per affrontare il tema della scarsità delle risorse, a cominciare dal denaro, e per riflettere sull’importanza di impegnarsi nella lotta contro gli sprechi. Tre i percorsi tematici proposti, oltre ai laboratori dedicati alla sostenibilità e all’economia circolare curati dal Museo del Risparmio e frutto di una condivisione con il BEI Institute e Scania.

Il truck farà tappe settimanali, fermandosi tre giorni in ogni città del tour. L’evento finale sarà a Roma, nell’aprile 2019.
«Vogliamo coinvolgere gli studenti sui temi del risparmio e della sostenibilità – spiega Gian Maria Gros-Pietro, Presidente di Intesa Sanpaolo. Il risparmio è un atto di libertà, perché permette di realizzare i propri progetti, favorendo lo sviluppo economico. Allo stesso modo, le azioni che caratterizzano un sistema di economia circolare, ossia l’uso consapevole delle risorse e il loro riuso nel ciclo produttivo, favoriscono la crescita e la sua sostenibilità nel futuro».

Sottolinea Franco Fenoglio, Presidente di Italscania: «Siamo molto orgogliosi di essere tra i promotori di questo progetto dedicato alle nuove generazioni, presto chiamate ad assumere comportamenti e a prendere decisioni determinanti per il futuro del nostro Pianeta. Siamo consapevoli del fatto che il settore dei trasporti ha grandi responsabilità nel guidare il cambiamento verso un futuro maggiormente sostenibile, proprio per questo siamo costantemente impegnati nel promuovere progetti concreti di educazione e sensibilizzazione ai temi della sostenibilità».

«Mi fa molto piacere che la BEI con l’EIB Institute sia uno degli attori del progetto di realizzazione del primo museo su ruote – spiega Dario Scannapieco, Vice Presidente Banca Europea degli Investimenti – Dedichiamo un’attenzione crescente ai temi della sostenibilità e della ricaduta sociale degli investimenti che finanziamo, e sosteniamo numerose iniziative di diffusione della cultura dell’impact investing e diffusione della conoscenza in materie finanziarie. Anche cosi contribuiamo a produrre un impatto positivo sulla vita dei cittadini europei».



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette + 12 =