Un’infografica per Chernobyl

Mentre il mondo commemora i trent’anni dell’incidente di Chernobyl e l’attenzione ucraina e internazionale è ferma sulla creazione del New Safe Confinement (la nuova copertura per l’unità n°4, rilevatasi fin da subito inefficace a bloccare le polveri radioattive), la cittadina di Slavutich, a pochi chilometri da Prypjat, si prepara a ben altro.

«Qui a Slavutich abbiamo solo l’1% di disoccupazione grazie al lavoro che ci da Chernobyl» dice orgoglioso il sindaco Yuriy Fomichev. «Noi però pensiamo già al futuro. Oggi tutti lavorano alla manutenzione dei reattori ormai non più in funzione e alla costruzione del nuovo sarcofago che andrà a coprire il reattore numero 4. Ma noi creeremo nuovi posti di lavoro grazie alla costruzione di una discarica che accoglierà tutte le scorie nucleari dell’Ucraina». Un territorio, quello intorno a Chernobyl, che non cessa quindi di essere violato. «Tanto questa zona è già contaminata – continua il sindaco – perciò questo è il posto perfetto per una discarica di scorie radioattive».

«Leggi il Reportage sul numero di BioEcoGeo di maggio/giugno»
o ABBONATI al cartaceo a soli 18,00€ l’anno

Chernobyl

Hai letto l’infografica e vuoi saperne di più? Leggi l’articolo sul nuovo numero di BioEcoGeo (in edicola a maggio) o ABBONATI!



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − tre =