Prodotti “introvabili”, prezzi “stracciati” e carrelli pieni fino all’orlo. Ma se le tasche ringraziano, è il Pianeta a pagarne lo scotto. Con Cortilia, approfittare di sconti a impatto positivo e ripensare la wish list in ottica sostenibile è possibile.

Istituito dai grandi magazzini americani nel 1924 proprio dopo il Ringraziamento per dare un impulso agli acquisti natalizi, il giorno nero dello shopping globale è ormai diventata una ricorrenza anche in Italia, con tante offerte speciali e promozioni di cui approfittare.

Ma mentre si comincia a stilare la “lista dei desideri” e a riempire il carrello, oggi più che mai alcune domande sono d’obbligo: le offerte del Black Friday sono realmente vantaggiose e convenienti? Ma soprattutto: è possibile fare shopping approfittando degli sconti in modo consapevole e tutelando l’ambiente?

Tra over-produzione, grandi movimentazioni e trasporti poco sostenibili, il Black Friday è prima di tutto una giornata nera per il nostro pianeta che, tra un acquisto d’impulso di troppo e infiniti resi, paga il conto di un consumismo sfrenato: nel 2020 uno studio condotto nel Regno Unito ha rivelato come, solo in Gran Bretagna, le consegne del Black Friday abbiano prodotto ben 429.000 tonnellate di CO2.

Ma se da una parte per molte aziende si tratta di un’occasione per spingere le vendite senza alcuna pietà, dall’altra ci sono realtà virtuose che vogliono ripensare questo appuntamento, e non solo, in ottica green e promuovere un “cambio di carrello”. Realtà come Cortilia, che lavorano quotidianamente per garantire alti standard ambientali e sociali, oltre che di qualità del prodotto e che scelgono di andare in controtendenza e vivere il Black Friday all’insegna di sconti a impatto positivo per fare bene ai clienti di oggi, di domani e al pianeta.

Ecco perché Cortilia, la spesa online smart, locale e sostenibile, con un ampio assortimento di prodotti e specialità tipiche del territorio, in occasione del Black Friday sceglie di incentivare un consumo consapevole e responsabile. Spazio dunque alle realtà d’eccellenza guidate dal grande impegno verso pratiche produttive orientate al basso impatto ambientale: dalla tutela della biodiversità, alle iniziative sociali, fino alla scelta del biologico e delle formule, in prodotti non alimentari, con ingredienti biodegradabili e naturali.
Il 25 novembre su Cortilia sarà applicato uno sconto del 10% sull’acquisto di tutti i prodotti di valore di queste realtà, contrassegnati dal bollino Green Friday.

Se quindi la vera sfida quest’anno è ripensare a questo appuntamento in modo più consapevole, con Cortilia cambiare il proprio mindset e privilegiare uno shopping all’insegna di acquisti responsabili e sconti a impatto positivo è più facile.

Come?

Con i consigli per riempire il carrello in modo consapevole e Green: 

  1. Fai una spesa pianificata – È certamente buona regola sfuggire agli acquisti impulsivi: per evitare di fare scelte con ricadute negative sul benessere personale e globale, un’ottima tecnica è pianificare i propri pasti, così da ridurre al minimo gli sprechi e assicurarsi una dieta sana e completa. In effetti, il Meal Prep è un metodo che permette di pianificare in anticipo i pasti della settimana in maniera equilibrata, organizzata e veloce. Se si è a corto di idee, niente paura: Cortilia ha la risposta ideale, con i suoi kit ricette per primi e secondi sfiziosi e le cassette in abbonamento! Box miste, vegane e riempi dispensa: le cassette Cortilia garantiscono ogni settimana il mix perfetto di prodotti di stagione freschi, di qualità e sostenibili.

 

  1. Compra (dal) vicino – Optare per le piccole realtà locali che favoriscono coltivazioni e allevamenti autoctoni è sicuramente una scelta consapevole e responsabile. Cortilia insieme ai piccoli produttori locali e alle aziende come AmoreTerra, InMare o Prima Bio, con cui collabora, si impegna a diffondere una cultura del mangiare bene rispettando la biodiversità dei territori.

 

  1. Mangia frutta e verdura di stagione – Mangiare di stagione vuol dire: più gusto, più vitamine e più rispetto per la natura e l’ambiente! La scelta del biologico e dei prodotti di stagione non è soltanto sinonimo di ‘sano’ ma volge a sostenere un’agricoltura basata sulla fertilità intrinseca del terreno, sull’uso di coltivazioni a rotazione o policolture. Per essere certi di acquistare prodotti di stagione, in linea con i cicli naturali e altamente ricchi di vitamine, basterà visitare la sezione dedicata!
  2. Non buttare ma… sfodera la creatività – Per quanto possa suonare banale questo consiglio non passerà mai di moda. Quante volte capita di gettare nel cestino alimenti avanzati e di pensare “che peccato”? Beh, questa potrebbe essere l’occasione giusta per reinventare quanto sarebbe uno scarto e dargli nuova vita grazie a ricette sfiziose e creative, disponibili anche nella sezione dedicata, divise per stagione!
  3. Non solo cibo: il nostro impatto passa anche per la casa – Pensare alle alternative naturali oggi non è più un’utopia e anche tra le mura domestiche, sono i piccoli gesti a fare la differenza. Spesso, infatti, è proprio in casa che si commettono piccoli grandi errori di comportamento. Ma niente panico: non occorrono rivoluzioni, ma buone pratiche quotidiane e prodotti giusti. Dalle saponette alla cosmetica fino agli shampoo, passando per gli sgrassatori naturali e i sacchetti per gli alimenti – le alternative sono davvero tante, così come le aziende che si battono per fornire prodotti ecosostenibili e ugualmente efficaci. Un esempio? Officina Natura, specializzata in cosmetici solidi sicuri per l’uomo e per il pianeta.

Piccoli gesti quotidiani e scelte consapevoli fanno la differenza per il pianeta, anche e soprattutto nel giorno del Black Friday. Per contribuire ad una maggiore sostenibilità, la prima cosa da fare è mettere in discussione i propri consumi, capirne l’impatto e decidere di andare controcorrente, come Cortilia. Solo così si può comprendere quale è il vero prezzo degli acquisti: “vantaggiosi” per qualcuno, ma di certo non per l’ambiente.