La nuova Città dei Bambini e dei Ragazzi sarà il primo experience museum dedicato ai “CINQUE SENSI” in Italia: 2.000 mq di spazio espositivo dove i bambini e i ragazzi da 2 a 12 anni potranno compiere un vero e proprio viaggio alla scoperta di sé e del mondo attraverso l’esperienza diretta. L’accesso, indipendente rispetto all’Acquario, sarà sul lato sinistro dell’edificio.

L’apertura al pubblico del nuovo spazio espositivo è prevista il 2 dicembre, nell’ambito delle iniziative che celebrano i 30 anni dalla nascita dell’Area Porto Antico e dell’Acquario di Genova.

Un’intera area – Splash – sarà espressamente dedicata alla fascia 2-4 anni come luogo protetto dove muoversi e imparare divertendosi in libertà. Le altre aree, dedicate ai sensi, proporranno installazioni adatte a tutti i ragazzi ma con vari gradi di complessità e obiettivi di apprendimento a seconda della fascia di età dei fruitori.
Nel nuovo progetto troveranno spazio alcuni exhibit tra cui la “Casa in costruzione”, una delle installazioni più apprezzate già nella precedente Città dei bambini.

Le installazioni, a seconda del tema presentato, proporranno una fruizione singola, a coppie o a piccoli gruppi. Saranno inoltre presenti un’area didattica, dove si potranno svolgere i laboratori per le scuole, e un’area dedicata a feste di compleanno ed eventi privati.

Un’emozione per i cinque sensi

Un percorso esperienziale che utilizza tatto, vista, udito, olfatto e gusto come strumento per trasmettere conoscenze e divertirsi, attivando nei bambini e nei ragazzi un processo di educazione permanente e trasferendo alle nuove generazioni uno spirito critico rispetto agli stimoli loro forniti.

Attraverso l’esperienza diretta, i fruitori della Città diventano davvero protagonisti del loro sapere e non semplici osservatori della realtà esterna.

Un ambiente tecnologico, colorato, contemporaneo, sorprendente anche negli allestimenti scenografici, che potrà essere visitato con i genitori, in gruppo, con la scuola e che consentirà di vivere l’esperienza reale e di approfondire, grazie alla tecnologia, i contenuti appresi nell’esperienza.

 

La riqualificazione degli spazi esterni

Il trasferimento della struttura sotto l’Acquario persegue tre obiettivi importanti: la valorizzazione di un’eccellenza della città, la sinergia anche logistica con una delle più importanti attrazioni del nostro Paese rivolte ai giovanissimi e, sotto il profilo della vivibilità della città, la riqualificazione dell’area di ponente del Porto Antico.

Per questo motivo, nel nuovo progetto della Città dei Bambini e dei Ragazzi rientra anche il rifacimento degli spazi esterni dell’edificio con la realizzazione di tre dehors: uno frontale in parte di pertinenza della nuova Caffetteria Fuori Bordo e in parte destinato all’accoglienza di gruppi e scuole, con accesso libero; due riservati ai visitatori della struttura che verranno realizzati in un secondo momento. Il primo sarà collegato all’area Splash con installazioni dedicate alla fascia 2-4 anni e il secondo, con accesso presso l’area della Casa in costruzione, ospiterà un gioco di costruzioni per stimolare la fantasia e la collaborazione tra i ragazzi.

Patrocini e riconoscimenti

Il nuovo experience museum sarà una struttura in continua evoluzione che proporrà di anno in anno nuovi spazi, exhibit e proposte didattiche, fornendo sempre nuovi spunti di visita e contribuendo all’attrattività di Genova per il pubblico di famiglie e scuole.
La nuova Città dei Bambini e dei Ragazzi ha ricevuto il patrocinio di: AIRC Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro ETS; Associazione Festival della Scienza; CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche; IIT Istituto Italiano di Tecnologia; Opera Nazionale Montessori.

La Città dei Bambini e dei Ragazzi entrerà a far parte del mondo AcquarioVillage, il network gestito da Costa Edutainment che comprende Acquario di Genova, Biosfera e ascensore panoramico Bigo con l’obiettivo di offrire al pubblico una proposta edutainment integrata che contribuisca alla promozione di Genova, favorendo la permanenza dei turisti in città.

Per maggiori informazioni e prenotazioni visita il sito La città dei bambini