Alcara Li Fusi: nasce il sentiero dei Grifoni

Il 4 novembre è stato inaugurato il nuovo sentiero dei Grifoni all’interno del Parco dei Nebrodi, in provincia di Messina.

grifone
All’inaugurazione del sentiero era presente il sindaco di Alcara Li Fusi, Nicola Vaneria, che con grande orgoglio ha mostrato come l’impegno di un piccolo paese possa dar vita ad un progetto grande e importante come la reintroduzione dei “vuturùna”, come vengono chiamati questi avvoltoi nel dialetto siciliano.
I grifoni infatti erano scomparsi da questo parco negli anni ’60, a causa dell’utilizzo dei bocconi avvelenati destinati alle volpi. Alla fine degli anni ’90 è iniziato il progetto di reintroduzione che ha permesso ad oggi l’insediamento stabile di ben 50 esemplari nell’area delle Rocche del Crasto, il massiccio montuoso che si erge tra i paesi di Alcara Li Fusi e Longi. Il “ritorno” nei Nebrodi assume un’importanza di tutto rilievo, sia per il ruolo ecologico che svolgono come “spazzini dell’ambiente”, nutrendosi dei cadaveri degli animali, sia perché, essendo l’unica colonia di tutto il meridione d’Italia, consentono una continuità genetica con le altre popolazioni di Grifoni del resto della penisola e dei paesi mediterranei vicini.
All’inaugurazione erano presenti anche il Presidente del Parco Nebrodi Giuseppe Antoci, il Presidente di Federpachi Giampiero Sammuri e Francesco Carri, Presidente di Iccrea Banca grazie alla quale il progetto è potuto decollare.
Il Parco e questo nuovo sentiero hanno grandi prospettive di sviluppo per rendere questo luogo frequentato non solo dai bambini delle scuole della zona, ma anche dai turisti che possono alloggiare ad Alcara Li Fusi per visitare le bellezze naturalistiche e culturali delle zone limitrofe.

 




Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − uno =