Inquinare meno con gli arredi giusti: lampadari a LED

Le lampade a LED hanno portato una ventata di novità nel campo dei lampadari. Inizialmente erano disponibili quasi esclusivamente nelle classiche strisce, ultramoderne e di design, ma di certo non adatte ad abitazioni con arredi di qualsiasi stile.
Oggi le cose sono decisamente diverse!

BioEcoGeo_lampadari_led

 

Anche chi ama i lampadari di classe, che sappiano dare un tocco di originalità all’ambiente, può infatti oggi utilizzare lampadine a LED. In questo modo si ottengono alcuni risultati contemporaneamente: si inquina meno, consumando meno energia elettrica; si arredano gli ambienti; si conferisce maggiore comfort alla casa, grazie alla luce piacevole dei LED.

 

Che lampadario scegliere

Una buona fetta dei lampadari disponibili oggi in commercio permette il montaggio di lampade a LED. Questo perché si possono facilmente trovare lampadine a LED che si inseriscono al posto di quelle tradizionali o a basso consumo, quelle utilizzate fino a pochi anni fa in ogni ambiente della casa. Di fatto a parte alcuni vecchi lampadari, che hanno un attacco adatto esclusivamente per l’utilizzo delle lampade alogene o al neon, tutti gli altri possono montare strisce a LED o lampadine a bulbo, disponibili anche nella versione a LED. La scelta del singolo lampadario da inserire in casa dipende quindi esclusivamente dai gusti dei proprietari dell’abitazione e dallo stile degli arredi di ogni singolo ambiente. Via libera quindi ai propri desideri, verificando comunque sempre che sia possibile utilizzare delle lampadine a LED.

 

Un punto luce per il soggiorno

Il soggiorno è solitamente un ambiente abbastanza grande da meritare un bel lampadario a sospensione, di quelli che sappiano farsi notare non appena si entra nella stanza. Tra i modelli oggi in commercio ce ne sono alcuni che integrano delle strisce a LED, in modo da renderle eleganti con stile, permettendo così di illuminare al meglio una stanza. Un esempio è il Lampadario contemporaneo Anello ORO, dimmerabile e a basso consumo. Una sottile striscia a LED è direttamente collegata al supporto in metallo, perfetto da sospendere sopra un tavolo o sulla zona divani. Particolarmente interessante è anche il Lampadario Minimal Nero Oro a 6 Sfere Bianche. Lo stile è di design e riprende alcuni canoni dal passato, rendendo però questa lampada particolarmente elegante, adatta anche in una stanza di ampie dimensioni. Più piccolo e contenuto è invece il modello a sospensione Tre Bocce Bianche, che offre un punto luce per una stanza di dimensioni contenute, come ad esempio l’ingresso. Questi due ultimi esempi hanno un attacco per lampadine tradizionali, cui si possono sostituire con delle versioni a LED.

 

Le nuove lampadine a LED

Come abbiamo detto le prime lampade a LED disponibili in commercio erano montate su delle sottili strisce. In seguito si è cominciata diffondere la tipologia di LED detta COB, che consente di ricreare nelle lampadine quello che sembra il vecchio filamento delle lampadine a incandescenza. Rispetto a queste però la versione a LED meno della metà dell’energia utilizzata da una lampada tradizionale che permette di ottenere la medesima luminosità. Installare esclusivamente lampade a LED in casa non solo permette di abbassare le bollette, ma anche di inquinare meno; visto che oggi produrre energia elettrica porta comunque a produrre inquinamento e considerando anche il fatto che le lampadine a LED hanno una durata pari a oltre 10 volte quella delle lampadine tradizionali.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 1 =