Terra dei Fuochi: inaugurato “L’Albero delle Caldaie”

Si è tenuta oggi ad Afragola, in provincia di Napoli, l’inaugurazione dell’intervento “L’Albero delle Caldaie”, il progetto prevede la messa a dimora entro marzo 2016 di circa 600 esemplari di varie specie autoctone come quercia, leccio, cerro e ornello, su 7.000 mq appartenenti al Comune di Afragola, situati all’interno di un’area di 14.000 mq complessivi.

Si tratta del primo progetto che il Comitato Parchi per Kyoto realizza in un Comune dopo la firma del Protocollo di Intesa con l’ANCI per la creazione di boschi di biodiversità nelle aree urbane e, soprattutto, del primo intervento che coinvolge la Terra dei Fuochi.

Piantumazione

Obiettivo del progetto è contribuire a compensare le emissioni di CO2 in atmosfera prodotte dagli impianti di riscaldamento e climatizzazione, dalle caldaie e dalle pompe di calore istallate dagli associati dell’AFI.GE e dell’AFI.PI. Le due associazioni, cui aderiscono oltre 300 imprese locali, si sono fatte promotrici dell’iniziativa coinvolgendo i propri clienti in un gesto concreto per contrastare le emissioni di gas serra climalteranti responsabili del riscaldamento globale. Per ogni istallazione realizzata viene piantato un albero, in grado di assorbire nel suo intero ciclo di vita circa 700 kg di anidride carbonica.

Taglio del nastro

“Oggi ad Afragola inauguriamo – ha dichiarato Antonio Ferro, Presidente del Comitato Parchi per Kyoto – il primo intervento in un’area urbana e, in particolare, in un territorio così problematico dal punto di vista ambientale. Il nostro obiettivo, oltre a portare a compimento la piantumazione nei prossimi mesi, è di completare la forestazione di tutta l’area rinnovando la partnership con AFI.GE e AFI.PI.

Il progetto, precedente al Protocollo di intesa con l’ANCI, rappresenta un importante apripista al quale ci auguriamo seguiranno numerose altre collaborazioni con le amministrazioni comunali. Ringrazio le autorità locali e il Circolo Legambiente di Afragola per l’entusiasmo con il quale abbiamo lavorato e continueremo a lavorare in sinergia”.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × quattro =