MABASTA e Ivan Cotroneo contro il bullismo

Il regista di “Un bacio” Ivan Cotroneo a Lecce per incontrare i ragazzi di MaBasta, il Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti

BioEcoGeo_MabastaCotroneo

Cosa può nascere dall’incontro tra un bravo scrittore e regista che ha scritto un libro e ha appena fatto uscire un film sul tema del bullismo e una classe di scuola superiore che da poco ha creato un movimento studentesco per contrastare questo pessimo fenomeno? Un’intesa perfetta!

È accaduto mercoledì, quando Ivan Cotroneo, autore e regista del libro e film “Un Bacio” si è recato a Lecce appositamente per incontrare e conoscere gli alunni della 1°A dell’Istituto “Galilei-Costa”, ideatori e curatori di “MABASTA – Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti”.
Il tutto ha avuto inizio alle 10, presso il Multisala Massimo, dove tutti gli studenti della scuola leccese (non solo gli alunni della 1°A), e due classi del Liceo “Banzi”, hanno assistito seduti a fianco al regista alla proiezione del film. Al termine della proiezione si è aperto un accorato e intenso dialogo tra le parti, Ivan Cotroneo ha spiegato alcuni particolari molto interessanti legati alla scrittura del libro e alla realizzazione del film, raccontando di aver incontrato e intervistato circa 1000 giovani per entrare pienamente nello spirito del tema, il regista ha inoltre elogiato gli inventori di “MaBasta” spronandoli a fare sempre di più, mentre i ragazzi  hanno espresso le sensazioni e le emozioni che hanno provato durante e al termine di “Un bacio”, tutte molto suggestive e profonde.

«Ho voluto incontrare, conoscere e complimentarmi di persona con i giovanissimi ideatori di MaBasta – ha dichiarato Cotroneo – in quanto il loro movimento mi ha colpito subito, sia perché è la prima volta che sento di un’iniziativa che parte in maniera così forte dal basso, dai ragazzi stessi, sia per la loro particolare capacità nel sapere utilizzare in maniera positiva il web e tutti gli strumenti di comunicazione tecnologica. E poi c’è la loro immensa creatività, hanno inventato l’acronimo MABASTA, le “classi debullizzate” e ora quest’ultima novità dei “bulliziotti” e delle “bullibox”.»
Questi i nomi dei giovani ideatori del movimento “Mabasta”: Giorgio Armillis, Martina Caracciolo, Mattia Carluccio, Mirko Cazzato, Jacopo De Lucia, Patrick De Silla, Marta Di Giuseppe, Lorenzo Greco, Niki Greco, Simone La Gioia, Francesca Laudisa, Michela Montagna, Edoardo Sartori, Alice Stamerra.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + undici =