Tirano: arriva la banda larga

È stata inaugurata a Tirano, in provincia di Sondrio, la connessione ultra veloce in fibra ottica a Banda Larga. A schiacciare il pulsante che ha attivato il servizio per tutto il territorio comunale è stata Claudia Maria Terzi, Assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile della Regione Lombardia.

BioEcoGeo_bandalarga2

Si tratta di una infrastruttura tecnologica che permette di portare negli armadi stradali, molto più vicino alle case ed agli uffici, il collegamento in fibra ottica, la cosiddetta  FTTCab (Fiber To The Cabinet) Questa soluzione permette di abilitare agli utenti servizi di banda larga con caratteristiche molto più evolute di quelle oggi disponibili. Per gli utenti costituisce una soluzione molto semplice da utilizzare perché si basa sul Modem Fibra, cui vengono collegati i telefoni di casa e tutti i dispositivi per navigare su Internet come PC, tablet, smartphone e Smart TV, consentendo anche chiamate voce VoIP (Voice over IP, ovvero trasmessa attraverso la rete).
Inoltre, la FTTCab consente l’utilizzo in contemporanea di numerose attività online da parte di più utenti. Qualche esempio? Permette nello stesso momento di giocare in modalità multiplayer con prestazioni elevate, guardare video in streaming in Full HD senza attese o interruzioni, condividere contenuti come foto, video e musica in maniera immediata, su tutti i device di casa.
Commenta così Claudia Maria Terzi, Assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile della Regione Lombardia: “Regione Lombardia grazie ad azioni mirate a uno sviluppo infrastrutturale del territorio, così come nell’esempio di Tirano, ha l’ambizione di progettare un futuro diverso, pensare a città più evolute, le cosiddette “città intelligenti” quindi più vivibili, concepite per favorire una maggiore qualità della vita senza mai dimenticare l’ambiente che ci ospita”.

BioEcoGeo_bandalarga

 

Grande soddisfazione espressa dal Sindaco di Tirano, Franco Spada che ha sostenuto, da subito, il progetto che porta il suo Comune ad avere una delle connessioni più veloci in Italia: “Molteplici saranno i vantaggi per Tirano che potrà offrire la nuova tecnologia di connessione ultra veloce ai cittadini e alle aziende (private e pubbliche) esistenti con la possibilità di aumentare le tipologie di business ed anche la possibilità di sviluppo della telefonia mobile e del Wi-fi e del telelavoro in città nell’ottica di portare i servizi comunali direttamente dentro le case”.
L’Agenda Digitale Europea individua nelle infrastrutture di comunicazione a banda larga e ultralarga la base per lo sviluppo economico dei territori e fissa al 2020 il raggiungimento degli obiettivi che Tirano raggiunge con ben 5 anni di anticipo. La velocità di connessione delle reti italiane è fra le più basse d’Europa a causa di condizioni orografiche complesse, di una bassa domanda di servizi di connettività e di ridotti investimenti privati in zone considerate “fallimentari” per il mercato. E’ stato dunque fondamentale il contributo che Regione Lombardia ha stanziato per consentire a Tirano di uscire dalla condizione di “digital divide”.
“L’attivazione di infrastrutture abilitanti rappresenta una delle condizioni fondamentali per promuovere sviluppo e sostenibilità, un binomio ormai inscindibile” commenta Stefano Besseghini presidente di RSE “se ieri l’infrastruttura era soprattutto quella elettrica oggi il binomio power/tlc diventa sempre più stretto. RSE da sempre attenta alla evoluzione ed alla convergenza di questi due mondi e forte di una consolidata collaborazione con TCVVV e FIPER segue l’evoluzione di queste esperienze territoriali per orientare la propria attività di ricerca a supporto delle evoluzioni di scenario a supporto della programmazione nazionale ed europea che trova nell’Energy Union il quadro complessivo di riferimento

“Una delle priorità del Governo italiano – sottolinea l’A.D. di TCVVV Spa,  Walter Righini – e definita dal Presidente Renzi come obiettivo strategico per il Paese è proprio quella di favorire lo sviluppo della Banda Larga sul territorio per poter garantire l’accesso a internet a tutti i cittadini. Siamo particolarmente contenti di essere i primi a dare un apporto significativo in questa direzione. Lo scorso 29 e 30 Maggio – continua Righini – abbiamo contribuito alla messa in opera della fibra ottica e tutto è avvenuto senza recare alcun problema ai cittadini grazie alla rete del teleriscaldamento esistente avendo a suo tempo previsto, durante la sua realizzazione,la posa di una tubazione da poter utilizzare anche per altri sottoservizi come appunto la connessione ultra veloce a Banda Larga”.

 



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove + 16 =