Bari premia chi va a lavoro in bicicletta

Il bando mette a disposizione dei ciclisti urbani i buoni mobilità: 20 centesimi di euro per ogni chilometro fatto e incentivi all’acquisto.
È Bari la capofila che spinge l’acceleratore sull’uso della bicicletta nel tratto casa lavoro. Un premio in contanti (sul conto corrente ogni mese un bonifico fino a 25 euro) che il Comune di Bari è pronto a garantire a chi utilizza la bicicletta per andare a lavoro.

BioEcoGeo_Bari_ciclisti

Il progetto sperimentale di mobilità sostenibile, finanziato con 545mila euro dal ministero dell’Ambiente, mette a disposizione dei ciclisti urbani i buoni mobilità: 20 centesimi di euro per ogni chilometro fatto nel tragitto casa-lavoro e 4 centesimi per altri percorsi cittadini.

Cifre dimezzate, invece, per chi usa la bici elettrica. I rimborsi chilometrici, in ogni caso, non potranno superare l’importo di 1 euro al giorno e di 100 euro in quattro mesi. «A pedalare si guadagnerà, non solo in salute» fa mettere nero su bianco il sindaco di Bari, Antonio Decaro, nella delibera approvata dalla giunta cittadina che dà il via alla sperimentazione della durata di quattro mesi.
Il capoluogo pugliese, infatti, è il primo in Italia ad adottare il modello francese e a offrire soldi a chi rinuncia all’automobile e opta per la bicicletta. E tra gli incentivi finanziati dal progetto ci sono anche i contributi per l’acquisto delle biciclette, che siano mountain bike, pieghevoli o a pedalata assistita: 150 euro per un mezzo nuovo di fabbrica, 250 euro per il modello elettrico e 100 euro per una bici ricondizionata.
Le risorse serviranno a coprire l’acquisto di tremila nuove biciclette mentre in mille, su richiesta, potranno partecipare al programma dei buoni mobilità. Ciascun ciclista sarà dotato di un kit con gps antifrode per il monitoraggio dei chilometri percorsi e ogni mese sarà bandita una gara che metterà in palio un bonus extra di 50 euro ai primi dieci lavoratori che avranno pedalato di più.

BioEcoGeo_Sindaco_Decaro_BariIl primo passo, intanto, è quello di acquistare la bicicletta: a breve sul sito del Comune verrà pubblicato l’elenco dei rivenditori convenzionati che avranno aderito all’iniziativa.
«Il nuovo anno si apre con un regalo per tutti gli amanti della bicicletta – commenta il sindaco Antonio Decaro – È stato pubblicato il bando per selezionare tutti i rivenditori di biciclette dove sarà possibile acquistare una bici con il contributo del Comune di Bari.
Sarà possibile ottenere fino a 150 euro a bicicletta tradizionale e fino a 250 euro per le bici a pedalata assistita. Lo sconto si riceverà direttamente nei negozi autorizzati, compilando un modulo di richiesta. Una volta acquistata la bici, il Comune di Bari promuoverà un concorso per assegnare un rimborso chilometrico a tutti i cittadini che dimostreranno di utilizzare le due ruote per gli spostamenti quotidiani casa lavoro o casa scuola. Obiettivo del 2019: raddoppiare il numero delle biciclette presenti in città».

Tra incentivi all’acquisto, concorsi a premio e piccoli bonifici, a Bari pedalare sarà più conveniente: il capoluogo pugliese è il primo a “retribuire” i lavoratori che hanno a cuore l’ambiente. E anche un po’ le tasche.

 



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + 3 =