Colonnine fastcharge: 12 a Milano

Ricaricare l’80% della batteria dei veicoli elettrici in soli 30 minuti? Da oggi sarà possibile nel capoluogo milanese grazie al più grande piano urbano italiano di ricarica pubblica nato dalla collaborazione tra Nissan, A2A e il Comune di Milano.

BioEcoGeo_NissanNissan ha progettato e fornito le colonnine alla città realizzando con A2A, che ha sviluppato un proprio sistema di gestione della ricarica: una infrastruttura all’avanguardia che rimarrà a titolo gratuito al Comune di Milano. L’iniziativa promuove a 360 gradi i valori della mobilità sostenibile in quanto le nuove colonnine sono compatibili con tutti i principali standard elettrici presenti nel settore automobilistico.
Al progetto, plaude con grande interesse Franco Barbieri, Presidente di Route220, che ha lanciato da qualche mese Evway, una App in grado di fornire agli utenti informazioni sulla distribuzione dei punti di ricarica e sulle attività disponibili presso centri commerciali, alberghi, ristoranti, o altri luoghi dotati di stazioni di ricarica elettrica.

«Poter contare su una rete di 12 colonnine fastcharge, unitamente agli oltre 100 punti di ricarica e 27 isole digitali che già abbiamo mappato con evway nell’area metropolitana – afferma Franco Barbieri, Presidente di Route220 – , rende Milano la città al momento più pronta in Italia ad accogliere lo sviluppo e la diffusione dei veicoli elettrici. Queste ultime installazioni hanno un valore importante perché essendo di tipo fast rappresentano un modello di utilizzo della ricarica vicino alle esigenze di chi si muove per lunghe percorrenze o necessita di tempi ridotti di ricarica anche in ambito metropolitano».
Il prossimo passaggio riguarderà la possibilità di rendere anche queste colonnine interoperabili con i punti di ricarica già esistenti, in Italia e in Europa perché siano facilmente accessibili tramite piattaforme tecnologiche come Evway, già integrata con i network europei più importanti.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 5 =