Napoli, pronti per il “Quartiere Green”

Napoli, quartiere Sanità, salita Penninata. C’era una volta un giardino abbandonato, completamente incolto e lasciato al degrado da almeno dieci anni, un potenziale punto di ritrovo per i ragazzi del quartiere, un’area di 1500 metri quadrati di risorse che un’associazione di volontariato, la Pro Natura E&L, ha deciso di tirare fuori a tutti i costi.

notte-bianca-rione-sanità1-600x300

Perché in un quartiere come quello della Sanità, in pieno centro a Napoli, rimettere a nuovo e tutelare un’area verde e uno spazio di aggregazione per ragazzi è doveroso, prima ancora che utile per la comunità. E allora Pro Natura Napoli ha chiesto e avuto in gestione il giardino a giugno e in poco più di un mese ha racimolato forza lavoro, idee e solidarietà per rimetterlo a posto, dargli un volto nuovo e, soprattutto, una destinazione nuova. Anzi più di una. Le finalità, infatti, sono molteplici, considerato anche il fatto che il guardino si articola su tre livelli.

Un’area sarà dedicata alla creazione di un orto urbano, di cui verrà affidata una porzione ad ogni persona che vorrà avvicinarsi alla coltura diretta dei prodotti, per ricavare verdure ed ortaggi. Una parte del ricavato sarà destinata a persone che versano in condizione di povertà assoluta che potranno così contare su raccolti freschi e gratuiti. Un’area sarà, invece, dedicata alla didattica per i ragazzi del quartiere, prevedendo la creazione di una piccola fattoria didattica con animali da cortile come pecore, capre, conigli, galline, oche, anch’essi frutto di una donazione per brucare l’erba e tenerla bassa, e la creazione di un percorso botanico didattico. Sono presenti, infatti, due pini secolari, un noce, un cachi, un albicocco, limone, un fico, diversi aranci e 3 palme. E’ prevista, inoltre, un’area pic nic con barbecue, tavoli e sedie in materiale riciclato che sarà accessibile a tutti coloro che vorranno passare una giornata a contatto con la natura senza allontanarsi dalla città. Sarà, poi, possibile utilizzare il giardino anche per eventi e convegni, i cui argomenti spazieranno dalla medicina alternativa, tutela dell’ ambiente e sicurezza urbana. Infine, è allestita una libreria sociale si potrà usufruire di una serie di libri nuovi donati all’associazione che li metterà a disposizione di tutti e che potranno essere letti all’ombra dei tanti alberi del giardino.

Da non sottovalutare l’idea di allestire un’area dedicato all’artigianato, in particolare all’arte del riciclo, a laboratori presepiali, falegnameria e oggettistica eco sostenibile.

L’idea di Pro Natura Napoli è quella di restituire alla comunità un luogo fino a questo momento simbolo del degrado di un quartiere che, invece, grida forte la sua voglia di riscatto, anche attraverso un ritorno alla natura e a vecchi mestieri. L’appuntamento è per domani, 16 luglio, alle ore 17:30 al giardino di Salita Penninata, San Gennaro dei Poveri, Napoli per dare il via al “Quartiere Green”.



Deborah Divertito

Criminologa, ricercatrice e tifosa del Napoli. Da sempre attenta alle tematiche sociali e ambientali. Co-fondatrice della Cooperativa Sociale Sepofà, mi occupo di promozione editoriale e culturale. Il mio libro preferito? “Il Giovane Holden” di J.D. Salinger


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × quattro =