Come scegliere un ufficio sostenibile per la tua azienda

Per essere un’azienda sostenibile non è sufficiente adottare buone pratiche in ufficio. L’abbattimento dell’utilizzo di carta e plastica o il risparmio energetico non sono più abbastanza. Oggi è necessario svolgere la propria attività secondo i principi della sostenibilità nel senso più ampio del termine e farlo quanto più possibile in location a basso impatto ambientale.

La scelta dell’ufficio in cui lavorare quindi, non può essere dettata solo dalla convenienza economica del canone mensile o dalla posizione strategica dell’immobile. Deve assolutamente tenere in considerazione anche il grado di sostenibilità dell’edificio stesso. Nelle grandi città, come ad esempio a Milano, cercare un ufficio con le necessarie caratteristiche di sostenibilità ambientale può risultare un’impresa davvero difficoltosa sia per la complessità degli aspetti da considerare, sia a causa della grande offerta e dei prezzi a volte proibitivi.

La soluzione più interessante per guadagnare tempo e raggiungere l’obiettivo è quindi affidarsi ad un’agenzia immobiliare a Milano che conosca bene la città, zona per zona, e che sia in grado di valutare e illustrare tutti gli aspetti legati alla sostenibilità ambientale dell’immobile.

Sono infatti molti gli elementi da tenere in considerazione per avere una sede allineata con i principi della sostenibilità. Ecco i più importanti.

Efficienza energetica

Uno dei metodi più funzionali per risparmiare energia è scegliere un ufficio che preveda un buon isolamento termico, evitando così la dispersione di calore in inverno e di fresco in estate. Un’agenzia immobiliare preparata su questi temi sarà sicuramente in grado di farvi avere le informazioni in merito alla classe energetica dell’immobile, al materiale e allo spessore dei muri, all’eventuale coibentazione e alla qualità degli infissi. Un altro elemento che rende l’ufficio più sostenibile è il riscaldamento a pavimento, che assicura una temperatura più uniforme con un minor uso di energia.

Riduzione emissioni CO2

Limitare le dispersioni di calore/fresco aiuterà non solo a mantenere la temperatura gradevole sia in inverno che in estate, ma anche a ridurre l’uso del condizionatore e quindi delle emissioni. Inoltre, per diminuire le emissioni di CO2, è bene limitare anche altri consumi energetici attraverso l’utilizzo di luci a Led, la riduzione dell’uso della stampante o la messa in stand by del pc durante la pausa pranzo.

Risparmio idrico

Per un corretto utilizzo e risparmio dell’acqua è bene che i servizi igienici siano dotati di cassette WC a doppio flusso e di riduttori di flusso e temporizzatori per rubinetti. Inoltre, nel caso in cui nei bagni dell’ufficio fossero presenti i dispenser di fazzoletti di carta, per essere più green si dovrebbe incoraggiare la scelta di carta riciclata e imparare a farne un uso ridotto.

Buona accessibilità

Un ufficio provvisto di strutture per facilitare la riduzione del traffico pendolare come la vicinanza alle fermate dei mezzi di trasporto o i parcheggi per le biciclette è sicuramente un’ottima scelta.

Un ufficio con queste caratteristiche garantisce alla società che vi si insedia un buon livello di sostenibilità ambientale che può portare risultati positivi anche in termini di attrazione e senso di appartenenza per i dipendenti.