Decreto Rilancio: i provvedimenti per l’efficienza energetica

Tra le oltre 460 pagine e 250 articoli del Decreto Rilancio da 55 miliardi a sostegno di famiglie e imprese si trovano anche quelle legate all’efficienza energetica e alle fonti rinnovabili: la principale, più volte annunciata, è la detrazione fiscale al 110% per interventi di riqualificazione energetica e riduzione di rischio sismico, ma anche per installare impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica elettrica se abbinati a interventi di efficientamento. Le spese devono essere sostenute nel periodo tra luglio 2020 e dicembre 2021. Si potrà cedere la detrazione (5 rate di pari importo) anche a banche, condomini, professionisti o come sconto in fattura.

BioEcoGeo_superbonus

Accedono all’incentivo tutti i sistemi di isolamento termico delle superfici opache verticali per oltre il 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio e sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti a pompa di calore, anche abbinati sistemi fotovoltaici o di microcogenerazione.

Super bonus 110% anche per fotovoltaico e sistemi di accumulo (solo in alternativa ad altri incentivi) e colonnine di ricarica, con la condizione che installati congiuntamente a interventi importanti, isolamento termico o sostituzione del sistema di climatizzazione o antisismici. Nel loro complesso, gli interventi di riqualificazione energetica, oltre a dover rispettare dei requisiti minimi devono garantire il miglioramento di almeno due classi energetiche, oppure, se non possibile, portare a alla classe energetica più alta raggiungibile.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × uno =