Isola di Albarella: arrivano i Ciclotteri

Un turismo sostenibile, lento e silenzioso, amico dell’ambiente. Da oggi è possibile, nel Delta del Po: proprio con queste finalità infatti è nata la nuova associazione sportiva nell’Isola di Albarella, I Ciclotteri, che propone pedalate emozionali nel meraviglioso contesto delle valli del parco regionale del Delta del Po, panorama tutelato dall’Unesco.

l’organizzatrice di eventi Simona Fabian, Mattia Casarin, Caterina Zanirato ed Enrico Canella (credit: Maurizio Penna)

Nella foto: l’organizzatrice di eventi Simona Fabian, Mattia Casarin, Caterina Zanirato ed Enrico Canella (credit: Maurizio Penna)

Il gruppo dei Ciclotteri è nato da tre amici che hanno in comune la passione per le biciclette e l’amore per la propria terra: Mattia Casarin, noto cabarettista rodigino, Caterina Zanirato, giornalista e travel blogger su due ruote in tutto il mondo,  ed Enrico Canella, esperto di ciclismo e meccanica.

«Siamo un’associazione sportiva dilettantistica, senza scopri di lucro, nata da tre amici che amano il proprio territorio e vogliono farlo conoscere attraverso viaggi in bicicletta, quindi in un modo che sia a basso impatto ambientale e rispettando la natura grazie a un mezzo silenzioso, lento e non inquinante» spiegano gli organizzatori.
«I primi itinerari proposti dai Ciclotteri sono quelli che attraversano il Delta del Po, per scoprirne i colori, i profumi e i sapori rispettando questo fragile ecosistema riconosciuto Patrimonio Unesco. Proprio per questo ci chiamiamo “Ciclotteri”: vogliamo essere una nuova specie di turista, un ciclista rispettoso e silenzioso, ispirandoci alla ricca avifauna del Delta e in particolare ai suoi meravigliosi fenicotteri rosa».

Tre le parole chiave: territorio, emozioni e assistenza. «Promuoviamo la scoperta del Delta del Po attraverso l’uso della bicicletta: studiamo le soluzioni migliori per scoprire un territorio, proponendo itinerari attraverso panorami indimenticabili in località esclusive – spiegano i fondatori, nella foto con l’organizzatrice di eventi Simona Fabian (credit: Maurizio Penna) – All’interno di ogni pedalata si vivranno esperienze uniche, emozionanti e autentiche per conoscere a fondo il territorio attraversato, le sue tradizioni e le sue leggende, i suoi gusti e i suoi sapori. Chi diventa un Ciclottero può contare sempre su di un servizio di assistenza tecnica per le biciclette durante il percorso: pedalare sarà un piacere in tutta sicurezza».



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 1 =