Tag:national geographic

Ocean Plastic Innovation Challenge

Ocean Plastic Innovation Challenge, lanciato da National Geographic e Sky Ocean Ventures per la ricerca di soluzioni innovative sul problema della plastica usa e getta che viene riversata nei mari del mondo. Il palio è ricco: un milione e mezzo di dollari sotto forma di premi e finanziamenti. Il concorso, che dura un anno si concentrerà su tre modi strategici di affrontare l'inquinamento da plastica: la progettazione di alternative alle plastiche monouso (design track); l’identificazione di opportunità derivate dalla corretta gestione dei rifiuti da plastica lungo l'intera catena di approvvigionamento e produzione (circular economy track); la comunicazione della gravità del problema attraverso la pubblicazione di dati o l’uso di infografiche (data visualization track). La proposta va presentata entro l'11 giugno 2019 e a giudicare sarà una commissione di esperti, che annuncerà i vincitori a dicembre 2019. Se si considera che, ogni 60 secondi, un camion di rifiuti di plastica viene scaricato nei nostri oceani, distruggendo l'ambiente e fauna selvatica, bisogna invertire la rotta limitando i danni e incentivando ogni soluzione innovativa. Un’opportunità per innovatori, scienziati, ricercatori, storyteller e altre menti creative che desiderano dare il proprio contributo in idee per arginare la marea dell'inquinamento da plastica. Più di 9 milioni tonnellate di rifiuti di plastica finiscono nei nostri oceani ogni anno, e senza interventi, questo numero potrebbe quasi raddoppiare a 17 milioni tonnellate all'anno dal 2025. L’Ocean Plastic Innovation Challenge vuole affrontare questa crescente e crisi.

Latest news

VolontariAmo, il progetto di Banco BPM che rispetta l’ambiente e le persone

Un'intervista a due voci per entrare nel mondo di VolontariAmo e del volontariato svolto con Legambiente dall’istituto di credito guidato da Giuseppe Castagna.
- Advertisement -spot_imgspot_img

Proteggi gli occhi dagli effetti della riflessione solare sulla neve

I consigli di Clinica Baviera per evitare di compromettere la propria salute visiva durante le giornate di svago sulla neve.

Crimini di natura: a Barletta il killer delle tartarughe marine

Sono già cinque casi in tre mesi, gli animali trovati spiaggiati con le pinne legate a pesi che ne provocano l'annegamento. WWF ha depositato un esposto presso la procura di Trani. 

Must read

VolontariAmo, il progetto di Banco BPM che rispetta l’ambiente e le persone

Un'intervista a due voci per entrare nel mondo di VolontariAmo e del volontariato svolto con Legambiente dall’istituto di credito guidato da Giuseppe Castagna.

Proteggi gli occhi dagli effetti della riflessione solare sulla neve

I consigli di Clinica Baviera per evitare di compromettere la propria salute visiva durante le giornate di svago sulla neve.