Reporter per la Terra 2015

Un momento di riflessione sui principali avvenimenti ambientali dell’ultimo anno e un premio giornalistico per puntare i riflettori sulla centralità della buona informazione per sensibilizzare alla tutela del Pianeta: così Earth Day Italia ha concluso le celebrazioni per la 43a Giornata Mondiale dell’Ambiente delle Nazioni Unite alla presenza del MInistro dell’Ambiente Galletti.
Tenere alta l’attenzione sulle dinamiche ambientali che condizionano l’Italia e il Pianeta, accendere i riflettori sui meccanismi di informazione strategici per diffondere una nuova cultura ambientale che può condurre al cambiamento.

ema

Durante l’incontro è stato consegnato il premio giornalistico e foto giornalistico ‘Reporter per la Terra 2015’ a giornalisti e fotografi che nel lasso di tempo tra l’Earth Day 2014 e l’Earth Day 2015 meglio sono stati in grado di sensibilizzare l’opinione pubblica alla tutela del Pianeta. Tra i vincitori, il nostro insostituibile Emanuele Bompan, da sempre vicino ai temi ambientali con una grande capacità di racconto anche delle tematiche più spinose e complesse. La scelta è ricaduta sull’autore per la sua visione globale e a 360° delle questioni ambientali. «Le sa raccontare – afferma la giuria in fase di motivazione della scelta – e inquadrare sia dal punto di vista sia politico che sociale e conosce il principale inquinatore del mondo, gli Stati Uniti, come le sue tasche.
Partecipa a tutte le sfide del giornalismo del futuro, si occupa di open data e data journalism e legge i fatti trasversalmente, guardando all’economia, alla società e all’ambiente. Nell’anno dell’EXPO non poteva non parlare di sicurezza alimentare, un tema trascurato e che invece crea un cortocircuito tra le esigenze del business e delle persone, tra il rispetto della terra e la produzione di cibo. Scrive con il cuore e la testa, rischia di suo e così si guadagna la fiducia dei lettori».
Con queste parole ricche di stima e di gratitudine sincera per l’informazione di qualità di Emanuele, la Redazione di BioEcoGeo non può che essere onorata di averlo tra i propri e più fidati e importanti collaboratori.
Insieme a lui hanno vinto il premio SergioFerraris e Rosy Battaglia per la sezione giornalistica e Federico Bernini per la sezione fotografica .

 



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − uno =