Paolo Lugiato: l’energia solare è la chiave per la crescita del Mediterraneo

Lo scorso 9-10 Febbraio si è tenuto l’incontro del Strategic Growth Forum Mediterraneo il forum strategico di alto livello sulla sicurezza e lo sviluppo nell’area mediterranea. Presso i saloni dell’Hotel Cavalieri di Roma, 600 business leader e politici, inclusi il Ministro degli Esteri Angelino Alfano e il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, si sono dati appuntamento per discutere delle priorità strategiche l’area.

BioEcoGeo_rtrenergy

Tra i top player del settore delle rinnovabili, Paolo Lugiato, invitato per la sua ampia e distintiva esperienza nel fotovoltaico, frutto di quasi 10 anni di lavoro nel settore, di cui sei spesi alla guida di RTR, società leader in Italia per capacità istallata ed energia prodotta. Lugiato è stato speaker nel panel “Renewable Energy Breakout” con l’obiettivo di definire le macro strategie del settore del solare, a fianco ai rappresentanti dei principali operatori del settore quali Enel Green Power, Quercus, Asja Ambiente e la principale associazione degli operatori AssoRinnovabili, di cui Paolo Lugiato è anche membro di giunta e consiglio direttivo.
«In una fase dove le fonti fossili continuano a essere in difficoltà, con prezzi elevati, il Mediterraneo si riconferma come un hub del settore delle rinnovabili, grazie al rapporto virtuoso di cooperazione tra le sue sponde», spiega Paolo Lugiato.

Il panel ha approfondito e discusso lo stato attuale di sviluppo del settore delle energie rinnovabili, il know-how ed esperienza accumulata dagli operatori e soprattutto i fattori che limitano le possibilità di sviluppo ed investimento nei paesi in via di sviluppo dell’area mediterranea.

Lugiato_Paolo

Paolo Lugiato

«A livello globale il settore gode di ottima salute con investimenti in energie rinnovabili sono decuplicati tra il 2004 ed il 2015 passando da 20 a 147 gigawatt (da 58 a 310 miliardi di euro)», spiega Paolo Lugiato. In Italia la produzione di energia da fonti rinnovabili nel 2016 è arrivata quasi al 21% della produzione totale. E ci si attende che salga al 24% per il 2025. Per il secondo BaroMed, lo studio di EY dedicato all’attrattività degli investimenti esteri nel bacino del Mediterraneo, presentato in occasione dello Strategic GrowthForum, lo sviluppo energetico da fonti rinnovabili risulta essere uno dei sei driver principali per aumentare l’attrattività dell’area mediterranea e uno dei driver commerciali tra le due sponde del Mediterraneo, come ha ribadito il Ministro tunisino per lo Sviluppo, Investimenti e Cooperazione Internazionale, Mr Fadhel Abdelkéfi»

Tanta attenzione sul Marocco, definito la “porta dell’Africa” per lo sviluppo di energia rinnovabile, con investimenti pari a 12 miliardi di dollari al 2020, di cui l’Italia considerata un partner fondamentale. Qui i programmi nazionali per il solare e l’eolico hanno un target del 42% di energia da fonti rinnovabili entro il 2020 e del 52% al 2030: attualmente il Marocco ha toccato i 2 GW di potenza rinnovabile installata.

«Sono opportunità da cogliere con attenzione. In Italia intanto il settore del mercato secondario continua a godere di buona salute, rallentando l’urgenza di internazionalizzarsi che dimostrano di avere alcune compagnie del settore », ha commentato in un’intervista rilasciata a latere dell’evento. «Oggi l’importante è raggiungere l’eccellenza nella gestione e nelle performance, per dimostrare di saper realmente governare il mercato», ha continuato Paolo Lugiato, che durante il suo intervento ha ripercorso la storia del settore e condiviso le principali “lessons learned” con l’obiettivo di fornire ai legislatori e politici dei paesi interessati ad incentivare le sviluppo delle energie rinnovabili i giusti ingredienti e consigli per creare le migliori condizioni per l’attrazione degli investimenti esteri.

L’EY Strategic Growth Forum è un evento organizzato da Ernst&Young finalizzato allo sviluppo ed il rafforzamento delle relazioni tra top managers, imprenditori, aziende, istituti finanziatori e rappresentanti politici ed al fine di individuare eventuali ostacoli allo sviluppo e concrete opportunità di investimento. All’evento hanno partecipato 126 CEOs, VPs ed imprenditori da 27 paesi e 17 industrie

Paolo Lugiato è stato Amministratore Delegato del gruppo RTR Rete Rinnovabile dal 2011 ad inizio 2017. Sotto la sua guida il gruppo RTR da startup del settore e diventato un leader europeo tra i produttori di energia fotovoltaica con 334MW istallati.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


One thought on “Paolo Lugiato: l’energia solare è la chiave per la crescita del Mediterraneo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × tre =