“A mani vuote”. Così restano le vittime dell’amianto con questa legge di Stabilità.
Niente fondi, nessun provvedimento per le bonifiche, nessuna norma per lo smaltimento.
A parole l’amianto è una priorità, ma i fatti dicono altro.

È stato denunciato in una conferenza stampa al Senato durante la quale sono stati forniti i numeri che proprio il governo nasconde. Sono circa 3mila le vittime dell’amianto ogni anno, e il trend purtroppo è in aumento.
Lo dicono i numeri aggiornati del rapporto Inail, mai presentati ufficialmente e lo dice il rapporto mesotelioma presentato dall’Osservatorio nazionale amianto.

I dati del rapporto sono stati pubblicati nel numero di BioEcoGeo in edicola.

Nel video, la conferenza stampa al Senato di Martedì 15 dicembre durante la quale è stata presentata la nuova inchiesta di BioEcoGeo “Amianto: compagno di classe”