Bambini e inquinamento atmosferico a Milano: le associazioni lanciano un’iniziativa

A Milano le associazioni promotrici di Città delle persone chiedono ai cittadini del capoluogo (specialmente se genitori) di raccontare la propria esperienza rispetto alla cattiva qualità dell’aria in città e ai danni sulla salute dei più piccoli.

A Milano sono 11 i giorni di fila di sforamento dei limiti di legge nei valori degli inquinanti atmosferici. I limiti di legge esistono perché oltre quei limiti l’aria cattiva causa danni alla salute, soprattutto nelle persone più fragili, come anziani e bambini.
I bambini, soprattutto, sono i più a rischio di subire i danni causati dall’inquinamento atmosferico.

Inquinamento atmosferico bambini

Gli effetti dell’inquinamento atmosferico sui bambini

Secondo l’Agenzia Europea dell’Ambiente l’Italia ha, a livello europeo, il più elevato bilancio per morti premature e malattie derivanti dall’esposizione agli inquinanti dell’aria.
Primi a subire gli effetti di questa situazione: i bambini a carico dei quali si determina la riduzione dello sviluppo e della funzione polmonare, l’incremento di asmainfezioni acute delle basse vie respiratorie anche nei più piccoli (bronchioliti), disturbi dello sviluppo del sistema neuro comportamentale (disturbi dell’attenzione, riduzione del QI), obesità, riniti, otitiallergie per arrivare infine, a nascite premature e sottopeso e ad alcuni tumori infantili, quali leucemie e retinoblastomi, che possono essere associati anche all’esposizione della madre agli inquinanti cancerogeni nell’inquinamento atmosferico durante il periodo prenatale.

Cittadini chiamati a raccontare la propria esperienza

È per questo motivo che sempre più genitori, preoccupati per la salute dei propri figli, si stanno mobilitando per far sentire la propria voce. “Oltre alla preoccupazione c’è anche chi è costretto/a cambiare le proprie abitudini, chi lamenta tosse, mal di testa, male agli occhi. Il tutto molto spesso confermato dagli stessi pediatri”.
È quanto afferma la nuova iniziativa a cura delle associazioni promotrici di Città delle persone (Cittadini per l’aria Onlus, Genitori Antismog, Clean Cities Campaign, Sai che puoi, Fiab Ciclobby) che chiede ai cittadini milanesi di raccontare la propria esperienza in merito ai problemi di salute causati dall’inquinamento atmosferico.

Obiettivo dell’iniziativa è avere il maggior numero di testimonianze da presentare alle istituzioni – a partire da Regione Lombardia e il Comune di Milano – affinché prendano con urgenza i provvedimenti necessari.

Per partecipare all’iniziativa compila il modulo.