Ferrara apre (ancora) i suoi giardini

Interno Verde 2018 giardino 3Anche quest’anno, sabato 11 e domenica 12 Maggio, la manifestazione Interno Verde, ideata e organizzata dall’Associazione Ilturco, porterà fiori, colori, sorrisi e allegria nella città di Ferrara. Succede dal 2016, anno in cui la città ha deciso di aprire le sue porte a curiosi ed amanti del verde e della natura. Da allora la disponibilità di famiglie, istituzioni, circoli e attività commerciali ad aprire porte e portoni ha rappresentato un’importante ed unica occasione per scoprire dietro il rosso dei tipici mattoni ferraresi un’anima verde tanto ricca quanto capillarmente diffusa. Il numero è andato crescendo nel tempo, grazie all’impegno, alla passione, alla tenacia e alla dedizione dei giovani de Ilturco.

Dietro un portone chiuso si immagina e si sogna spesso di vedere tante cose, magari anche un pochino magiche e sensuali. La curiosità sarà ampiamente soddisfatta, come sempre. I giardini privati da visitare sono già 70, eleganti corti rinascimentali, orti medievali nascosti da alti e imponenti muri di cinta ricchi di storia, piccole oasi fiorite di tranquillità e pace domestica, geometrie zen e labirinti di siepi, magnifici alberi secolari e arboreti insospettabili, celati alla vista dei passanti dalle facciate degli antichi palazzi: Ferrara custodisce gelosamente, all’interno del proprio centro storico quasi merlettato, uno spettacolare patrimonio di giardini privati.

Interno Verde 21

Molti fortunati proprietari apriranno quindi le loro porte, svelando isole segrete ricche di suggestioni e ricordi, attraverso i quali è possibile leggere la storia, i cambiamenti e i vissuti della città. Fra gli obiettivi principali degli organizzatori, quello di sensibilizzare i visitatori al rispetto e alla valorizzazione del verde, fornire alla comunità una chiave per interpretare più profondamente il senso dello spazio che si attraversa nei tempi, sollecitare anche nei confronti degli ospiti provenienti da altre città, vicine o lontane che siano, una più completa comprensione del passato e maggiore consapevolezza della ricchezza presente, che necessita di essere tutelata e promossa. Con amore, pazienza e devozione. Oltre che immaginazione.

Interno Verde 2019 Villa IndelliPer questo ogni giardino sarà accompagnato da informazioni di carattere botanico, storico e architettonico, che durante i due giorni saranno a disposizione online e presso i luoghi coinvolti. Le stesse schede, con fotografie, saranno raccolte in un volume a colori che verrà regalato ai partecipanti che decideranno di prenotare la propria visita alla manifestazione entro venerdì 10 maggio a fronte di un contributo per l’iscrizione di 10 euro. Tante altre iniziative saranno organizzate durante questo weekend, in collaborazione con le associazioni e gli operatori culturali del territorio: gite fluviali lungo il Po di Volano fino alla delizia estense di Villa La Mensa, letture, itinerari cicloturistici nella campagna esterna alle mura, mostre di fotografia, momenti musicali, laboratori per adulti e bambini.

Interno Verde 2019 Villa CamaioliInterno Verde 2019 è patrocinato dal Mibact, da Ibc Emilia-Romagna, dal Comune e dall’Università di Ferrara, con l’adesione dell’Associazione Italiana Architettura del Paesaggio.

Per conoscere il programma completo si può fare riferimento al sito www.internoverde.it o seguire la pagina Facebook del festival: www.facebook.com/ilturco.internoverde/

Fotografie gentilmente concesse da Ilturco



Simonetta Sandri

La volontà di condividere con i lettori la bellezza dell’universo resta per me la vera ragione della ricerca delle parole più adeguate per descrivere una meraviglia spesso indescrivibile. Perché, come il Principe Miškin ne L’idiota di Fedor Dostoevskij, anche io penso che la bellezza salverà il mondo.


One thought on “Ferrara apre (ancora) i suoi giardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × tre =