Giornata Nazionale delle Ferrovie delle Meraviglie

I prossimi 4 e 5 maggio sarà di nuovo protagonista il treno turistico ma non solo, con tante escursioni, camminate, pedalate nei borghi, natura e territori del Belpaese.

La seconda Giornata Nazionale delle Ferrovie delle Meraviglie, edizione 2019, si svolge sabato 4 e domenica 5 maggio, dove antiche ferrovie e vecchi tracciati saranno valorizzati con treni storici, ferrovie turistiche o come greenways su cui camminare e pedalare. Anche quest’anno l’Alleanza Mobilità Dolce si avvale della collaborazione e del patrocinio di Fondazione FS, la società di FS che cura il patrimonio storico e realizza treni turistici sui “binari senza tempo”.

BioEcoGeo_ferrovie-delle-meraviglie_Transiberiana

 

Tanti gli eventi che si svolgeranno il 4 e 5 maggio 2019: protagonista sarà sempre il treno turistico e non solo! Sono previste, infatti, escursioni, camminate, pedalate nei borghi, nella natura e nei territori del Belpaese.

“L’obiettivo delle due giornate è far sbocciare davvero la mobilità dolce nel nostro paese – ha dichiarato Anna Donati, portavoce della Alleanza per la Mobilità Dolce e coordinatrice del GdL “Mobilità sostenibile” di Kyoto Club – dando piena attuazione alle norme e piani previsti per le ferrovie turistiche, la mobilità ciclistica e la crescita di sentieri e cammini, che ancora stentano a decollare”.

Si parte dal Piemonte con i treni organizzati da Fondazione FS e Regione Piemonte, in collaborazione con AMODO, con il treno Le Ferrovie delle Meraviglie con due proposte: il Treno storico del Rondò – Asti Nizza Monferrato Canelli Castagnole Asti (4 maggio) e il treno storico verso Neive (4 e 5 maggio). Il 4 e 5 maggio a Neive, splendido Borgo Arancione del Touring Club Italiano, sono previste visite, mostre e degustazioni organizzate dall’Amministrazione comunale e dal Touring Club Italiano.

Il 5 maggio in Treno della Festa della Barbera a Castagnole delle Lanze per la 41° sagra del Barbera “di cortile in cortile” con piatti tipici del territorio e produttori vinicoli locali.

In Lombardia per il 5 maggio, Treno BLU in partenza da Milano con il Lario Express verso Como e Lecco, organizzati dalla Fondazione FS e Regione Lombardia, in collaborazione con l’associazione Ferrovie Turistiche Italiane.

Treni turistici anche sulla Transiberiana d’Italia organizzati dall’Associazione Le Rotaie, socia FIFTM, in collaborazione con Fondazione FS, alla scoperta del Molise Autentico. Il 5 maggio (e tutte le domeniche del mese di maggio) treni per Sulmona Carovilli ed escursioni guidate per Capracotta, Pescolanciano, Riserva Mab Montedimezzo, Pietrabbondante. E poi altri treni storici il 5 maggio di Fondazione FS con il Pietrarsa Express ed il treno turistico in Sicilia da Catania a Palazzolo Acreide Siracusa.

Un’autentica novità viene proposta dalla Associazione InLocoMotivi, in collaborazione con le scuole: si tratta dei treni didattici lungo la linea irpina Avellino Rocchetta San Antonio.  Si parte il 3 maggio, col primo treno da Avellino a Morra de Sanctis, a seguire l’8, l’11, il 22 e il 24 maggio. Lo scopo è dare opportunità agli studenti non solo di conoscere il patrimonio, ma di sperimentare proposte di valorizzazione e promozione del paesaggio e del treno storico.

Confermate anche il 5 maggio le visite alla Rimessa Locomotive di Primolano a cura della Associazione Società Veneta Ferrovie; la visita al Museo Storico di Nucetto, dell’alta Val Tanaro e della linea ferrovia Ceva Ormea. Ancora la camminata sui binari per la linea ferroviaria Santhià Arona, organizzata dall’Associazione Ferrovia Torino Svizzera, aderente Amodo, con partenza da Comignano ed arrivo alla Galleria di Gattico.
Due eventi anche in Sardegna il 4 e 5 maggio: l’Associazione Ferrovie Ridotte Sarde organizza la visita guidata presso Pozzo Baccarini – Funtana Crobetta – Gonnesa (SU) al sito archeologico minerario, sul percorso della ferrovia che ha fatto nascere lo “scartamento ridotto italiano”.  Organizzato per il 5 maggio da Sardegna Sport & Natura, escursione con ritrovo alla Vecchia Stazione località Vigne SS128bis Ozieri Pattada.

E poi tante altre escursioni, camminate, pedalate per il 4 e 5 maggio. In Campania si tiene il 5 maggio la Randonneè Reale promossa da ARI e CSAIN, una ciclopedalata di 95 km tra i siti UNESCO della Reggia di Caserta, l’Acquedotto Carolino, il Complesso di San Leucio.  E con il Touring Club Italiano potrete andare a cavallo il 4 maggio alle pendici del Vesuvio.

Davvero tante le camminate a partire dalla XI Giornata/mese dei Cammini Francigeni organizzata dalla Rete dei Cammini che prende avvio il 5 maggio. Escursioni di Federtrek il 4 maggio a Castelnuovo di Farfa per l’Appenino da Rivivere, mentre il 5 maggio FIE e l’associazione Blue e Green di Roma, propone un sentiero Archeotrek a Cittàducale “sulle tracce di Vespasiano”.

Walden viaggi a piedi, associata AITR, propone un cammino di cinque giorni dal 30 aprile al 5 maggio sul Sentiero degli Dei, l’antica via etrusco-romana che unisce Bologna a Firenze.  Proposto dal Comune di Gropello Cairoli, in collaborazione con Legambiente Terre d’Acqua, AEVF e Pro Loco, dal 1 al 5 maggio, escursioni, eventi e musica sulle Note della Via Francigena, per valorizzare l’antico cammino europeo dei pellegrini. Il 5 maggio alla scoperta della Pista dei Veneti, con la tappa Monteforte-Soave, organizzata da AIAPP per camminare tra i vigneti e paesaggi agrari di Soave.

Infine, una novità anche da Napoli: il 4 e 5 maggio percorsi urbani e “Trekking delle origini da Parthenope a Neapolis” lungo scale, percorsi, funicolari organizzato dall’Associazione le Scale di Napoli, aderente alla Alleanza per la mobilità Dolce, con musica, teatro, racconti e visite alla scoperta delle bellezze del capoluogo partenopeo.




Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + 8 =