BioEcoGeo_droneArrivano i droni anti-smog, una nuova arma per affrontare l’emergenza inquinamento nelle nostre città. Queste macchine volanti radiocomandante possono essere infatti dotate di sensori e campionatori per “sniffare” l’aria e fornire informazioni precise sulla qualità di ciò che respiriamo e sulla presenza di polveri sottili, fumi pericolosi e altre sostanze inquinanti. Una tecnologia innovativa, che si affiancherà alle normali centraline urbane e che potrà essere utilizzata soprattutto per il controllo su ciminiere, impianti industriali e discariche.
Se ne parlerà alla conferenza “Droni e telerilevamento” che si svolgerà mercoledì 20 gennaio presso l’Auditorium della Link Campus University a Roma (via Bolzano 38).

La partecipazione è gratuita, previa registrazione via mail a segreteria@romadrone.it.