Giornalisti in erba

giornalisti_nellerba-300x288

C’è tempo ancora fino al 15 marzo per partecipare al premio annuale Giornalisti Nell’Erba, dedicato ai “reporter” ambientali dai 3 ai 29 anni che vogliano far pratica di interviste, articoli, fotografie, reportage, video, immagini, disegni su temi legati alla tutela ambientale.

Aperto a singoli, gruppi e classi (in italiano ma anche in inglese, francese, tedesco, spagnolo nella categoria internazionale), il progetto è nato da un’idea della giornalista Paola Bolaffio, presidente de Il Refuso, associazione di promozione sociale che si occupa di comunicazione, informazione, ambiente, cultura, giovani. L’iniziativa ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, della Presidenza di Senato e della Camera dei Deputati, del Ministero dell’Ambiente e gode di partnership consolidate con l’Ordine Nazionale dei Giornalisti, la Federazione Nazionale della Stampa), l’agenzia Ansa, la Federazione Italiana Media Ambientali (FIMA), la Lega Navale Italiana, Frascati Scienza.

I giornalisti nell’erba d’Italia sono oggi oltre 8.000 e formano la più giovane e grande redazione ambiente del mondo.

Per partecipare al premio (da soli, in gruppo di amici o di compagni di classe), a parte i suddetti requisiti di età, bisogna inviare un articolo, un servizio fotografico o una sola foto, un disegno, un dipinto, un’elaborazione grafica, un’intervista, un sondaggio, una pubblicità/progresso, un filmato, un progetto, un sito web, una canzone, a seconda della sezione scelta (Giornalismo tradizionale, Graphic and data journalism, bufala, creativa).

Da leggere attentamente il REGOLAMENTO gNe13 e le NORME REDAZIONALI gNe e iscriversi online entro 28 febbraio 2019 (prorogato al 15 marzo).

Il tema di questa XIII edizione è “Non abbocco. E tu? Mangi “bufale” o aggiungi la scienza in tavola?” Ci si dovrà cimentare su disinformazione, miti, luoghi comuni, mode e leggende, fake news sui media relativamente a ciò che mangiamo, alleviamo, coltiviamo.

Nella sezione Iscriviti si trovano in modalità scaricabile, i modelli di scheda di iscrizione e il form da compilare sul web). Vi è un contributo alle spese di progetto che va da 10€ a 40€, a seconda che si partecipi soli o in gruppo. Gli elaborati in linea con il regolamento vengono inseriti online e sono a disposizione della giuria. I giudici dispongono di un sistema di votazione da 0 a 20. Dopo il voto, la giuria delibera i vincitori, che verranno resi noti durante la cerimonia di premiazione del 24 maggio 2019, a Frascati (RM). Un’occasione di festa e di incontro fra i giovani e i membri della comunità scientifica.



Simonetta Sandri

La volontà di condividere con i lettori la bellezza dell’universo resta per me la vera ragione della ricerca delle parole più adeguate per descrivere una meraviglia spesso indescrivibile. Perché, come il Principe Miškin ne L’idiota di Fedor Dostoevskij, anche io penso che la bellezza salverà il mondo.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 20 =