Da Benevento a Brindisi in bicicletta

Al via la 15^ edizione di Bicistaffetta, la pedalata organizzata da FIAB per promuovere la rete ciclabile nazionale (bicitalia.org) e il cicloturismo. Incontri di sensibilizzazione con le istituzioni in ogni tappa nel percorso che da Benevento a Brindisi ripercorre l’Antica Via Romea Francigena del Sud.

Mappa_-Itinerario_BicistaffÈ partita la 15^ edizione di Bicistaffetta, l’importante manifestazione promossa ogni anno da FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) per sostenere la realizzazione della rete nazionale ciclabile Bicitalia e il cicloturismo.
Il viaggio in bicicletta è partito ieri da Benevento e, dopo oltre 400 km in sella alle “due ruote” lungo l’Antica Via Romea Francigena del Sud, arriverà a Brindisi sabato 5 settembre.
L’itinerario scelto per l’edizione 2015 di Bicistaffetta completa il lavoro di mappatura dell’Eurovelo 5 (la rete ciclabile europea con cui Bicitalia si integra): come l’antica e storica Via Appia congiungeva Benevento con Brindisi, la pedalata di quest’anno partirà dall’Arco di Traiano della città sannitica per raggiungere la colonna alta 19 metri nella città pugliese, punto dove terminava la via romana.
Sono già una cinquantina gli iscritti a Bicistaffetta 2015 a cui si aggregheranno lungo il percorso, anche per brevi tratti, tantissimi appassionati e amanti della bicicletta, seguendo l’itinerario che, dagli Appennini al mare, attraversa luoghi di arte, storia e cultura.
Queste le tappe: domenica 30 agosto, Benevento –Monteleone di Puglia (65 km); lunedì 31 agosto, Monteleone di Puglia – Venosa (75 km); martedì 1 settembre, Venosa – Gravina(71 km); mercoledì 2 settembre, Gravina – Matera (35 km); giovedì 3 settembre, Matera – Taranto (80 km), venerdì 4 settembre, Taranto – Mesagne (60 km) e sabato 5 settembre, Mesagne – Brindisi (20 km).
Durante il percorso i partecipanti saranno dei veri e propri ambasciatori dello sviluppo della percorribilità cicloturistica della nostra Penisola: una serie di incontri sono già programmati, tappa dopo tappa anche nelle località di passaggio, con amministratori pubblici, istituzioni e cittadini, per un’attività di sensibilizzazione ai temi delle infrastrutture e dei servizi necessari allo sviluppo della mobilità ciclistica e del cicloturismo.
La sosta di mercoledì 2 settembre a Matera, capitale europea della cultura del 2019, sarà arricchita, inoltre, da un convegno organizzato da FIAB presso il Palazzo Lanfranchi con inizio alle 17.00, sul tema “Turismo culturale e turismo lento: binomio vincente. Esperienze a confronto” a cui interverranno, tra gli altri, Antonio dalla Venezia (responsabile cicloturismo e mobilità extraurbana FIAB), Silvia Lecci (Associazione Europea delle Vie Francigene), Giampiero Perri (direttore APT Basilicata), Francesco Venezia (Il Ciclamino – FIAB Matera), Giovanni Colonna (console del Touring Club Italiano). Un’occasione per illustrare i progetti ciclo-pedonali e di turismo culturale e sostenibile realizzati o previsti lungo la via Romea Francigena del Sud. Al convegno farà seguito un dibattito sulla “mobilità dolce” per confrontarsi sull’importanza di realizzare e valorizzare itinerari ciclo-pedonali, mettendo a fuoco le opportunità e le ricadute socio-economiche sui territori interessati.



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × quattro =