Ha raccolto più di 2.000 firme la petizione su Firmiamo.it per fermare la moda dei pesci rossi regalati come bomboniere.

BioEcoGeo_petizione pesci rossi

Non si contano più, ormai, le idee vezzosamente inusuali che vengono proposte con sempre maggior varietà per rendere unici i banchetti nuziali e le feste di compleanno. Dagli allestimenti più scenografici ai piccoli accorgimenti, tutto viene pensato e curato in modo che la cerimonia si carichi di una propria personalità, o sia impostata sulla base di un tema peculiare. Una tendenza che recentemente sta riscuotendo discreti consensi –e che si sta affermando con crescente entusiasmo anche in Italia – è quella di ricorrere ai pesci rossi per conferire a matrimoni e compleanni un tocco di creatività leggiadra.

Per rendere le tavolate più originali, si utilizzano infatti bocce di vetro come centrotavola, in cui nuotano uno o più pesciolini rossi. Questi ultimi, a festeggiamenti conclusi, vengono prelevati e racchiusi all’interno di minuscole boccette di vetro, a loro volta regalate agli invitati come bomboniere. Un’idea apparentemente simpatica che non tiene conto, però, dei danni arrecati ai pesci: traumatizzati e debilitati dal frastuono dei festeggiamenti, muoiono nell’arco di pochissimi giorni, quando non addirittura il giorno stesso. Altrettanto spesso, quegli invitati che non hanno la voglia o la possibilità di occuparsene se ne liberano gettandoli nello scarico. Fattori, questi, da tenere in seria considerazione prima di servirsi dei pesci rossi come decorazioni e bomboniere.

Per firmare la petizione, clicca qui