Rifiuti tecnologici: cresciuta la raccolta del 68% rispetto al 2015

Remedia, uno dei principali Sistemi Collettivi italiani per la gestione ecosostenibile di tutte le tipologie di RAEE (Rifiuti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), pile e accumulatori e impianti fotovoltaici, chiude il 2016 con un ottimo risultato: una raccolta di oltre 67.000 tonnellate di rifiuti elettronici, con un incremento di più del 68%.

raee_COVER
È un ottimo risultato quello raggiunto dal Consorzio Remedia, soprattutto se consideriamo che il sistema di raccolta e riciclo dei rifiuti elettronici è un comparto che ancora fatica a prosperare.
In Italia infatti, solo un terzo dei 900mila apparecchi elettrici prodotti viene recuperato e smaltito correttamente. E questo, nonostante il sistema di raccolta dei RAEE sia puntuale, efficiente e vero fiore all’occhiello dell’intera gestione dei rifiuti nel nostro paese. Senza contare poi l’incredibile valenza ambientale in un’ottica di economia circolare. Televisori, cellulari e frigoriferi, se abbandonati nell’ambiente, si trasformano in vere e proprie bombe ecologiche, ma se riciclati correttamente diventano una fonte preziosa di materie prime quali ferro, rame, plastica e alluminio.

Le ragioni delle difficoltà del comparto sono molteplici. In primis, la normativa italiana è ancora poco attenta. È vero che lo scorso luglio è stato introdotto il sistema “uno contro zero” per i piccoli rifiuti elettrici ed elettronici, ma la normativa rimane lacunosa sotto molti aspetti. Inoltre, con il petrolio ai minimi storici e il conseguente crollo del costo delle materie prime, oggi le materie estratte dai rifiuti non sono concorrenziali e l’industria non le richiede.

A fronte quindi di una situazione penalizzata sotto molti punti di vista, è con ancora maggiore soddisfazione che guardiamo ai risultati di uno dei più importanti consorzi italiani nel settore dei rifiuti tecnologici.

Entrando nel dettaglio dei numeri di Remedia, i RAEE domestici, ossia quelli generati dai nuclei famigliari, ammontano complessivamente a 58.219 tonnellate (+75% rispetto al 2015). A questi si aggiungono i RAEE professionali, prodotti da aziende ed enti pubblici, pari a 5.556 tonnellate e oltre 3.450 tonnellate di pile e accumulatori industriali e per veicoli.

 

raee

Dall’analisi dei dati relativi alle 5 categorie di RAEE domestici, si nota il raddoppio dei quantitativi raccolti per il raggruppamento R3 (TV e monitor) con 27.215 tonnellate a fronte delle 13.527 del 2015. In crescita anche il raggruppamento R1 (freddo e clima) con 16.161 tonnellate raccolte nel 2016, con un aumento di circa il 54% rispetto all’anno precedente. Numeri più contenuti, ma che confermano un trend generale in netta crescita anche per i raggruppamenti R4 (elettronica di consumo, informatica e piccoli elettrodomestici) e R2 (Grandi Bianchi), rispettivamente con 9.201 (+46%) e 5.590 (quasi +92%) tonnellate raccolte nel 2016. In coda, ma sempre in aumento, il raggruppamento R5 (sorgenti luminose) che ha raggiunto quota 52 tonnellate (+9%).

«Siamo orgogliosi del ruolo che il Consorzio sta acquisendo nell’ambito della comunità dei Produttori e del sistema RAEE  – ha dichiarato Danilo Bonato, Direttore Generale di Consorzio Remedia –  nel solo primo trimestre del 2016 oltre 400 aziende nazionali e internazionali sono entrate a far parte del Consorzio, portando il numero di produttori aderenti a oltre 1.500. Il nostro obiettivo per il 2017 è confermare il trend positivo di quest’anno, sviluppando la nostra attività in un percorso di crescita continua e costante nell’interesse di tutti gli stakeholder. In questo contesto, la partnership internazionale con la società di servizi WEEE Europe avrà un ruolo particolarmente rilevante».



Redazione

Bioecogeo non è solo una rivista o un sito bensì un progetto! Creare un modello di società più consapevole, forte della condivisione e diffusione di una cultura ambientale per il benessere del singolo individuo e del pianeta in cui vive.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + 3 =